17/12/2017

Livorno, rimonta strepitosa. Paloschi lancia il Parma, Sassuolo ok

febbraio 22, 2009 di  
Inserito in Serie B

Livorno, rimonta super
copyright flickr.com

Roma– Giornata di rimonte la 27ma di serie B. Rimonte coronate come quella del Livorno che ribalta lo 0-2 nel derby col Grosseto e rimane solo in testa. Incompiute come quella del Bari che agguanta il pari con l’Ascoli con un rigore dubbio al 92′. Nel posticipo, invece, Paloschi castiga il Brescia e lancia il suo Parma al secondo posto in coabitazione coi pugliesi. Bene il Sassuolo (1-0 al Rimini), malissimo ancora l’Empoli che cade in casa con il Cittadella aggravando la sua crisi. Torna in zona play-off la Triestina sbancando il Martelli di Mantova, riprende a sperare anche l’Albinoleffe anch’esso corsaro a Piacenza. In coda, è ufficiale la resurrezione del Modena, mentre l’Avellino coglie tre punti salvifici.

GROSSETO-LIVORNO 2-3
Strepitosa rimonta degli amaranto nel derby. Gli uomini di Acori si trovano già sotto di due reti al 20′ (autogol di Perticone e Abruzzese), ma hanno la forza di ribaltare l’esito dell’incontro. Merito dei suoi uomini di maggior talento, gente da A. Diamanti trova il gioiello su punizione, il solito Tavano (14° centro) timbra il pari. Il clamoroso sorpasso è invece opera di Bergvold con un gran pallonetto. Livorno di nuovo solo in vetta.

BARI-ASCOLI 2-2
Un rigore discutibile di Parisi al 92′ evita il ko agli uomini di Conte. Pesce (punizione) e Giorgi (contropiede) illudono i marchigiani, vicini all’ottavo successo in dieci gare. L’ex Guberti, però, riapre la contesa prima del contatto dubbio Kamata-Bellusci in pieno recupero e la trasformazione di Parisi. Quarto pari di fila per i pugliesi che vedono scappare gli amaranto.

paloschi_parma

Paloschi decisivo nel posticipo
copyright flickr.com

PARMA-BRESCIA 1-0
Nell’inedito posticipo domenicale, Paloschi lancia i ducali in piena zona promozione per la prima volta in questa stagione. L’attaccante scuola Milan decide il big match di giornata con una girata da grande opportunista. E’ poi il numero uno Pavarini, con alcuni interventi super, a conservare il vantaggio e portare a casa un successo fondamentale. Il Parma aggancia il Bari al secondo posto.

SASSUOLO-RIMINI 1-0
Continua con passo da grande la corsa del Sassuolo. Il nono centro di Zampagna castiga un Rimini troppo sciupone -emblematici gli errori di Docente e Paponi- ed ora in crisi dopo tre sconfitte consecutive. I neroverdi si confermano al quarto posto.

EMPOLI-CITTADELLA 0-1
E’ crisi nera in casa azzurra. I toscani non sono più gli stessi da alcune partite e cadono al cospetto del Cittadella in un match sulla carta abbordabile. Una rovesciata di Meggiorini (11° sigillo in campionato) lancia i veneti, ma lo scarto avrebbe potuto essere più ampio.

MANTOVA-TRIESTINA 0-1
Va ancora peggio ai virgiliani. Il solito calcio d’attacco non basta, perchè il gol non ne vuol sapere di arrivare. E allora gli alabardati ne approfittano piazzando il blitz con una deviazione di Gorgone su punizione di Princivalli. Tre punti d’oro che permettono alla Triestina di scavalcare Grosseto e Empoli e di proiettarsi in piena zona play-off.

PIACENZA-ALBINOLEFFE 1-2
Colpo grosso dei bergamaschi che tornano a sognare l’aggancio ai play-off. Hombre del partido Nicola Madonna, alla prima doppietta in carriera (pallonetto dopo venti secondi e fortunoso colpo di spalla al 50′). Inutile il momentaneo pari di Ferraro.

AVELLINO-VICENZA 1-0
Un destro al volo di Pepe e gli irpini non sono più ultimi. Uno spento Vicenza lascia strada alla fame di punti dei campani che provano a riavvicinare la zona play-out.

TREVISO-MODENA 0-1
I canarini rinati centrano la seconda vittoria di fila con un rigore di Pinardi nel match della disperazione con il Treviso. Successo che vale doppio perchè relega i trevigiani all’ultimo posto, proprio al posto degli emiliani.