18/11/2017

Volano Cagliari e Atalanta. La Juve frena, super rimonta viola

febbraio 15, 2009 di  
Inserito in Serie A

doni

Doni e Atalanta da applausi
copyright flickr.com

In una giornata all’insegna del segno X, spiccano il pari interno della Juventus (1-1 con la Samp) che favorisce la fuga dell’Inter, l’impresa dell’Atalanta che annichilisce la Roma (3-0) e la scalata continua del Cagliari verso l’Europa. I viola firmano una clamorosa rimonta a Marassi nel duello Champions col Genoa (3-3) mantenendo la quarta piazza, mentre negli anticipi per Lazio e Napoli piovono fischi.

La Juve sbatte contro i pali e frena all’Olimpico contro la Samp. Per i bianconeri non è proprio giornata: recupera il vantaggio doriano di Pazzini con Amauri, ma poi centra quattro legni con Del Piero e Nedved maledicendo la malasorte. L’Inter scappa così a +9 in un turno sulla carta sfavorevole.
Applausi a scena aperta per l’Atalanta che, dopo aver rifilato tre gol alla capolista a gennaio, riserva lo stesso trattamento alla Roma. Il solito Doni (doppietta) e Capelli rendono magica la domenica dei nerazzurri che ora sognano l’Europa, mentre i giallorossi s’allontanano dal 4° posto. Europa che non è più un miraggio per il super Cagliari di Allegri che regola anche il Lecce (2-0) e vola al 7° posto. Fini e Matri i fautori del successo isolano.
Per il resto, come dicevamo, domina il segno X. Dopo i pari deludenti di Lazio e Napoli negli anticipi -due compagini partite fortissimo ed ora in crisi- con un Bologna e Torino in salute, c’è quello scoppiettante tra Genoa e Fiorentina. Occasione persa per il Grifone che, nonostante l’inferiorità numerica, si porta sul 3-0 salvo poi esser raggiunto a tempo ultrascaduto da un Mutu sensazionale, autore di un hat trick. I viola respingono così l’assalto dei rossoblù al quarto posto.
Il segno X è invece ormai una condanna per la Reggina, al quarto pareggio consecutivo -stavolta col Palermo- che la lascia sola in fondo al gruppo. E’ d’oro quello arpionato al 90′ da un’altra pericolante, il Chievo, in casa col Catania. I gialloblù sono ancora imbattuti nel 2009 e sognano una salvezza poco tempo fa impensabile. Agrodolce il punto raccolto dall’Udinese a Siena (1-1); la risalita verso le zone nobili della graduatoria è rinviata.