22/10/2017

Super Corvia batte un Rimini-fantasma

febbraio 15, 2009 di  
Inserito in Calcio in Romagna, Rimini, Serie B

corvia

Doppietta per Corvia
copyright flickr.com

Empoli– Abbandonare i sogni play-off. Per ora. E’ questo quello che deve mettersi in testa il Rimini dopo il tour de force che ha ridimensionato in 7 giorni i sogni della squadra biancorossa. 2 punti in 3 partite fanno presagire un’involuzione nel gioco e nella vena realizzativa dei giocatori riminesi. Al “Castellani”, un Rimini privo di personalità, sulle gambe, senza grinta e gioco. Ne risente in modo negativo sopratutto la giornata pessima del capitano, nonché fantasista, Adrian Ricchiuti. Ma non è solo questa la causa della pessima prestazione degli uomini di Elvio Selighini, tutti sotto tono. L’Empoli ha fatto la sua partita, ordinata, approfittando di un avversario privo di mordente. E così, gli uomini di Baldini (espulso dopo vibranti proteste su due rigori abbastanza netti non concessi in pochi minuti) passano dopo soli 24′, con un’azione di Tosto che pennella un rasoterra dalla sinistra per Corvia che si getta nello spazio e tocca sul primo palo sul cui tiro Pugliesi può solo tentare un miracolo riuscito solo a metà (la palla aveva già passato la linea di porta). Ci si aspetta una reazione dei romagnoli che però non arriva, e così l’Empoli continua la sua partita, con le ripartenze di Corvia e Vannucchi incontenibili sopratutto in velocità bruciando spesso e volentieri la difesa riminese decisamente in affanno e probabilmente affaticata pure dall’impegno infrasettimanale col Modena. E’ così Pugliesi deve compiere decisamente un miracolo al 38′ quando un’azione insistita dei toscani porta a 4 tiri nelle stessa azione sui quali il Rimini si salva con un pizzico di fortuna e tanta bravura del suo portiere.
Il secondo tempo è una fotocopia del primo. Selighini nell’intervallo non riesce a imprimere quella grinta che nel primo tempo era rimasta negli spogliatoi e così il raddoppio empolese è cosa fatta: Vannucchi appoggia per Corvia che di esterno destro dal limite dell’area infila ancora Pugliesi sul secondo palo, immobile. Il Rimini crolla e prima Vannucchi (19′ st) poi Pozzi (31′ st) rischiano di far dilagare i toscani. Solo l’imprecisione e Pugliesi non dilatano il gap tra le due squadre. Nemmeno a 10′ dalla fine quando La Camera, entrato nella ripresa, sbaglia un cross che si insacca alle spalle di un sorpreso Bassi il Rimini prova il forcing finale per portare a casa un punto di platino. Una prestazione da dimenticare per i romagnoli che ora vedono con più facilità la zona play-out piuttosto che quella dei play-off. Finisce 2 a 1.