18/11/2017

Lega Pro Prima Divisione: E’ tempo di fughe

febbraio 10, 2009 di  
Inserito in Lega Pro

Giornata di fughe, la 21esima dei due gironi della Lega Pro. Nel raggruppamento settentrionale, Pro Patria, Cesena e Reggiana danno uno scossone allontandosi dal gruppone e provando una fuga promozione, mentre nel girone B Gallipoli, Arezzo, Benevento e Crotone sono le quattro squadre che si giocheranno l’accesso diretto alla serie B, avendo oramai distanziato tutte le altre formazioni.

de_feudis

De Feudis fa volare il Cesena

Girone A- La Pro Patria riguadagna la vetta grazie all’affermazione interna contro il penultimo Legnano. Primo gol in maglia biancoblù per Do Prado, ex Fiorentina e Perugia, chiude i conti Fofana. Dietro ai bustocchi c’è il Cesena di mister Bisoli che batte la Samb per 1-0 grazie a De Feudis e coglie il settimo successo nelle ultime otto gare. Nessuno come i bianconeri da dicembre. A 37 punti c’è anche la Reggiana, che impatta sul campo dell’ultima in classifica, il Venezia. Grave sconfitta interna per la Spal, travolta per 3-0 dal Ravenna: tutti nel primo tempo i gol di Zecchin, Zizzari e Curiale per la squadra giallorossa. Il Novara si fa bloccare dal Lecco, che ferma un’altra big del campionato, mentre grave sconfitta del Padova, questa volta battuta dalla Pro Sesto: la squadra biancoscudata non riesce a decollare, sul più bello si ferma misteriosamente. Grande vittoria della Cremonese di Mondonico, che batte al “Bentegodi” l’Hellas Verona per 3-2, grazie al primo gol in maglia grigiorossa di Riganò e la doppietta di Coda. Pisacane e Calliari regalano tre punti importanti alla Lumezzane,ora più vicina ai play-off che alla zona calda. Il Pergocrema in rimonta vince l’importante scontro diretto contro il Monza. Il prossimo turno potrebbe arridere alla Reggiana di Pane, che se la dovrà vedere al “Giglio” contro il Pro Sesto, mentre per la Pro Patria ci sarà il difficile scontro contro il Pergocrema. Derby veneto tra nobili decadute tra Padova e Verona.

moriero

Moriero strappa un successo
fondamentale al 95′

Girone B- Quattro in fuga nel raggruppamento meridionale. Ma se Arezzo e Crotone si impongono rispettivamente contro Potenza e Cavese, il Gallipoli si fa fermare in casa dalla Juve Stabia (gol al 95esimo di Marino), mentre il Benevento impatta contro la Paganese nel derby campano. Terra e Bondi portano la formazione amaranto ad un solo punto dalla vetta, mentre nonostante i gravissimi problemi societari, il Crotone di Moriero vince l’importante scontro in chiave play-off contro la Cavese: il gol vittoria arriva addirittura al sesto minuto di recupero del secondo tempo. Tutte le altre sono lontanissime. Il Foggia si fa fermare allo “Zaccheria” dal pericolante Foligno, 2-2 il risultato finale. Si ferma anche la Real Marcianise, che deve dire addio ai sogni play-off dopo la sconfitta, rimediata negli ultimi secondi di partita, contro il Taranto. Risale la Ternana, ora un pò più lontana dalle posizioni calde. Scialbo pari tra Perugia e Pescara, mentre in basso tutte fanno punti: oltre ai già citati casi di Juve Stabia, Foligno e Taranto, il Lanciano si impone contro la Pistoiese, ancora ultima in classifica. Nel prossimo turno, big match tra Benevento e Crotone, che dirà molto sulle speranze dei due team di accedere direttamente in serie B, mentre il Gallipoli giocherà il secondo turno consecutivo in casa, questa volta contro il Perugia e l’Arezzo dovrà giocare sul difficile campo del Taranto.