23/09/2017

Il Chelsea resiste, il Liverpool no: parte la fuga virtuale dello United

gennaio 29, 2009 di  
Inserito in Premier League

cronaldo3

Ronaldo e United incontenibili, è fuga
copyright flickr.com

W.B.A.-Manchester United 0-5
Cinque reti e qualche aiutino (della terna arbitrale e della difesa avversaria) permettono ai Red Devils di asfaltare il West Bromwich. Si gioca praticamente solo un tempo in questa sfida testa-coda, dove il Manchester United trova il vantaggio al 23′ con una rete splendida del bulgaro Berbatov. Gli Albions provano a reagire e sfiorano il pari, ma un cartellino rosso sventolato dal severo arbitro a Robinson al 41′ per fallo brutto, però non da espulsione diretta su Park, spiana la strada agli ospiti che si portano sullo 0-2 prima dell’intervello con Tevez, con la complicità netta del portiere Carson. Nella ripresa gara chiusa già al 60′ grazie all’incornata di Vidic su cross di Giggs. E’ ancora il gallese ad ispirare, 5′ dopo, la realizzatura di Cristiano Ronaldo per lo 0-4. Il pallone d’oro si ripete al 73′ su assist di Berbatov, partito però in offside dalla sinistra. Con un recupero ancora da disputare, lo United trova la vetta solitaria e difficilmente ora mollerà la presa.

Wigan-Liverpool 1-1
Domina il Liverpool sul campo del Wigan, ma raccoglie solamente un punto, frutto dell’imprecisione sottoporta dei Reds. In vantaggio gli uomini di Rafa Benitez al 41′ con la rete di Benayoun, vengono raggiunti all’83’ da un calcio di rigore di Mido, in gol al debutto. A Gerrard e compagni manca ancora la prova del nove per dimostrarsi capaci di vincere il titolo. Ed a Manchester si sfregano le mani.

Chelsea-Middlesbrough 2-0
Nonostante un avversario ostico e ben disposto in campo, il Chelsea trova i tre punti grazie alla doppietta di Kalou, che nella ripresa stende il Boro. Successo maturato nel secondo tempo anche grazie a Didier Drogba, entrato al posto di Anelka al 46′. I Blues ora agganciano in classifica il Liverpool e vedono a due punti la regina United. Nel prossimo weekend, Liverpool-Chelsea deciderà chi sarà l’inseguitrice ufficiale dei Red Devils.

heskey

Heskey in gol al debutto. Volano i Villans
copyright flickr.com

Portsmouth-Aston Villa 0-1
Un gradino più in basso delle seconde della classe, c’è il sempre più sorprendente Aston Villa si Martin O’Neill. I Villans si impongono anche a Portsmouth, contro una squadra in crisi di risultati. Decide il ‘deb’ Heskey al 21′ e ora sognare l’ingresso in Champions è lecito per Agbonlahor e compagni.

Everton-Arsenal 1-1
Tutto sommato va di lusso ai Gunners che trovano un punto in una gara che si era compromessa con la rete del vantaggio dei Toffies con l’australiano Tim Cahill al 61′. A salvare capra e cavoli ci pensa Van Persie con la rete del pareggio al 90′. Arsenal che ora è costretto ad inseguire il Villa (avanti di 5 punti) per raggiungere l’ultimo posto utile per la Champions.

West Ham-Hull City 2-0
Prosegue il buonissimo momento degli Hammers di Gianfranco Zola, che trova un po’ di tranquillità in classifica con una meritata vittoria casalinga contro l’Hull City. Di Michele apre le marcature al 33′ e Cole ad inizio ripresa chiude la pratica.

Manchester City-Newcastle 2-1
Sconvolti dal caso Robinho, rimasto in campo per tutto il match, i Citizens vincono e trovano ossigeno in classifica. Wright-Phillips porta in vantaggio i locali al 17′ e nella ripresa l’ex di turno Bellamy firma il raddoppio, inguaiando i compagni di squadra di qualche settimana fa. Carroll realizza il gol della bandiera per i Magpies.

Sunderland-Fulham 1-0
Vittoria e aggancio in classifica per il Sunderland che risucchia il Fulham nella foltissima zona calda della classifica. Eroe di giornata il solito Jones, che al 56′ firma il gol vittoria.

Tottenham-Stoke City 3-1
Un bel primo tempo basta agli Spurs per avere ragione dello Stoke City, sempre più a fondo. Lennon (8′), Defoe (21′) e Dawson (25′) chiudono di fatto il match dopo un quarto di partita. Nella ripresa gol della bandiera di Beattie per gli ospiti.

Blackburn-Bolton 2-2
Si chiude con gol ed emozioni la sfida salvezza dell’Ewood Park. Gli ospiti dominano il primo tempo e vanno in vantaggio di due reti, con le gioie personali di Taylor e Davies. La reazione dei Rovers però è veemente e per tutta la ripresa i padroni di casa schiacciano gli avversari, recuperando meritatamente il punteggio grazie alle reti di Warnock e McCarthy.