20/08/2017

Reggiana nuova capolista, Cesena in scia. Scatto del Benevento

gennaio 26, 2009 di  
Inserito in Lega Pro

pane

La Reggiana di Pane è la nuova capolista

Girone A– Il campionato ha un nuovo padrone. E’ la Reggiana di mister Pane che, grazie al quarto successo consecutivo, stacca la Pro Patria e balza da sola al comando. Gli emiliani vincono in rimonta con il Lumezzane: Pintori illude i lombardi, Maschio e Ponzo ribaltano il risultato ad inizio ripresa nell’arco di quattro minuti. Grande prova di maturità degli uomini di Pane che si candidano al salto diretto in cadetteria. Idem dicasi per il Cesena che a Portogruaro infila il sesto successo nelle ultime sette gare e vola per la prima volta dall’inizio del torneo al secondo posto. Un autogol di Gotti e una perla di Giaccherini regalano tre punti d’oro ai bianconeri nel pantano lagunare.
Emiliani e romagnoli approfittano al meglio della frenata collettiva  (o calo?) delle altre big. La Pro Patria strappa un punto sudatissimo al Brianteo di Monza (1-1, Toledo per gli ospiti, pari di Bacis), la Spal fa 0-0 con una Cremonese ormai incapace di vincere (sei turni senza vittorie). Il Novara, invece, perde lo scontro diretto con il Padova (decisivo il neoacquisto Jidayi) e sente il fiato sul collo dei biancoscudati, ora a -1 dalla zona play-off.
Fallisce un’ottima occasione per avvicinarsi alla zona spareggi il Verona che cade pesantemente sul campo di una rinnovatissima Samb. I nuovi arrivati Cammarata (doppietta) e Sirignano, infatti, fanno ingranare le marce alte ai marchigiani che tornano a brindare dopo sette ko di fila (4-2). Inutile la doppietta di Girardi. In zona salvezza, pesantissimo successo del Lecco sul disastrato Venezia (decide Carlini). Pari e patta tra Legnano e Pergocrema (2-2), schiacciante affermazione del Ravenna sulla Pro Sesto (4-2, doppietta Zizzari e primo centro in giallorosso per Curiale).

soda

Il Benevento di Soda s’avvicina alla vetta

Girone B– E’ il Benevento l’anti-Gallipoli. Con i salentini comodamente seduti in poltrona ad osservare le rivali causa rinvio (il match col Foligno verrà recuperato domenica prossima mentre il campionato osserverà una settimana di riposo), solo le “streghe” fanno il proprio dovere battendo il Taranto (2-0, Castaldo e Palermo). Su un campo ai limiti della praticabilità i ragazzi di Soda colgono il quarto successo di fila e si avvicinano momentaneamente alla vetta (-1).
I giallorossi rimangono soli al secondo posto perchè l’Arezzo non va oltre lo 0-0 sul difficile campo della Juve Stabia (pareggio giustissimo) e il Crotone cade malamente a Marcianise. I campani festeggiano al meglio la riapertura dello stadio “Progeditur” regolando con un netto 3-1 i calabresi. Ottavo risultato utile consecutivo per la matricola terribile che ‘vede’ la zona play-off vicina.
Parità di rigore nel big match CaveseArezzo. Di Coletti e Favasuli il botta e risposta dal dischetto. I campani rintuzzano dunque l’assalto al quinto posto (ultimo valido per i play-off) dei rossoneri. Si spegne, invece, qualsiasi velleità del Perugia che esce sconfitto da Sorrento (1-0, Biancone). Torna a sperare nella salvezza il Potenza. I lucani confermano la loro crescita battendo il Lanciano e abbandonando l’ultima piazza. Il posticipo vedrà opposte Pistoiese e Paganese.