17/11/2017

Natali fa sognare il Toro, ma la Lazio ribalta e dilaga

gennaio 22, 2009 di  
Inserito in Coppa Italia, Lazio, Torino

mauri

Gol e assist per Mauri
deadario/copyright flickr.com

Roma – La Lazio batte 3-1 il Torino qualificandosi per la semifinale di Coppa Italia dove affronterà la vincente tra Juventus e Napoli.

Illusione granata– E’ una Lazio che parte forte e crea qualche brivido al portiere avversario sopratutto con Foggia. L’ex Cagliari prima si vede sventare un’ottima occasione da Natali, poi spara alto una palla filtrata di Rocchi. Il Torino lascia sfogare i padroni di casa per una buona frazione del primo tempo, prima di trovare il vantaggio con Natali che approfitta di un regalo del portiere biancoceleste Muslera, che sul cross di Rosina devia in maniera maldestra consentendo al granata di segnare il più facile dei gol. A fine frazione un’altra ottima occasione per il Toro: Rosina riceve da Rolando Bianchi, salta Cribari e calcia di sinistro ma è impreciso; la sfera sorvola la traversa. Le squadre vanno al riposo sul risultato di 1-0 per gli ospiti.

Ripresa biancoceleste– E’ un’altra Lazio quella che esce dagli spogliatoi. Delio Rossi mette dentro Pandev, formando così il tridente. I risultati non si fanno attendere. Uno-due dei biancocelesti che in 6′ ribaltano il risultato prima con Pandev (49′) ispirato da Mauri, poi lo stesso ex Udinese (55′) lascia partire dal limite un tiro che non lascia speranze a Calderoni e alla formazione di Novellino.
I capitolini sono senza tregua, mentre i piemontesi, alla stregua di un pugile frastornato dai colpi precisi e senza sosta, praticamente Ko. A nulla servono gli innesti di Barone e Amoruso, perchè la Lazio non ha freno e colpisce due pali con Mauri all’80’ e Dabo che ad un minuto dalla fine lascia partire un bolide che centra il legno salvando il Toro. Ma è il preludio al terzo gol dei biancocelesti. In zona Cesarini infatti, Pandev si accentra e lascia palla a Rocchi che trafigge per la terza ed ultima volta Calderoni, mettendo la parola fine a questo quarto di coppa.