17/12/2017

I rigori sorridono alla Samp, Udinese fuori

gennaio 21, 2009 di  
Inserito in Coppa Italia, Sampdoria, Udinese

pazzini

Primo gol in maglia doriana per Pazzini
copyright flickr.com

UDINE– Sono i rigori a decretare la prima semifinalista di Coppa Italia. Passa la Sampdoria per 5-2, dal dischetto sbagliano D’Agostino e Pepe.

MOLTO FREDDO, POCHE EMOZIONI– Non è una gara entusiasmante, le due squadre si studiano molto e si preoccupano maggiormante di limitare i danni. Scontro diretto tra le due grandi deluse del campionato: Marino piazza Di Natale in avanti, Mazzarri si affida a Padalino al centro al posto di Palombo, e dopo pochi minuti dal fischio d’inizio manda in campo Gastaldello che rileva Accardi infortunato. Cassano a casa. Ma è una gara inchiodata, che non decolla. L’Udinese tenta alcuni affondi, ma sono i blucerchiati a passare con un diagonale di Pazzini che batte Handanovic. Siamo già nella ripresa, decimo minuto.

CAMBI FRIULANI– Entrano Sanchez e D’Agostino al posto di Tissone e Obodo e l’Udinese cambia pelle. I pericoli in avanti sono più concreti, i bianconeri cercano il pareggio che arriva puntuale al 18′ su rigore, non proprio nettissimo. E’ Di Natale a trasformarlo. L’attaccante friulano ci riprova ma Mirante è bravo con i pugni. Delvecchio da una parte e Pepe e ancora Di Natale dall’altra, che colpisce il palo sempre dal dischetto per un penalty assegnato per un fallo su Sanchez, vanno vicinissimi al vantaggio. Ma la palla non entra, si va ai supplementari. Mezz’ora che non porta a nulla di nuovo, e dagli 11 metri è la Samp a passare. Incontrerà la vincente tra Inter e Roma.