19/11/2017

Ligue 1: Cade il Rennes

gennaio 20, 2009 di  
Inserito in Ligue 1 francese

gignac

13° sigillo per il capocannoniere Gignac
goal.com

PARIGI- Turno intermedio, il 21°, secondo di ritorno, di Ligue 1. Vincono infatti tutte le ambiziose, tranne lo Stade Rennais. I bretoni cadono a Lille, chiudendo la loro striscia record a 18 risultati utili consecutivi. I nordisti meritano la vittoria, ma il gol partita arriva solo al 75′ su sfortunato autogol di Hansson, che rimpalla nella propria porta un tiro malcalibrato di Frau. A chiudere la giornataccia rossonera l’espulsione di Cheyrou. Il Rennes perde così il treno scudetto, e in concomitanza della vittoria del Olympique Marsiglia scende al quarto posto in classifica. Il Lille, al contrario, resta settimo ma a soli tre punti dalla zona Champions.

Bene le grandi– Come detto, escluso il Rennes vincono tutte le altre nella parte alta della classifica. Vince la capolista Lione nella trasferta di Grenoble. Un gol per tempo (Ederson e Delgado) sono sufficienti per portare a casa il primo successo del 2009. Resta in scia il Bordeaux, al quinto successo di fila, questa volta allo Stade de la Beaujoire di Nantes. Vittoria “di testa”. Con due inzuccate, la prima di Gourcuff, al quinto centro in campionato, all’11° minuto; la seconda di Chamakh nella ripresa. Inutile il gol della bandiera di Djordjevic nel finale. I girondini restano quindi nella scia del Lione. Sale al terzo posto il Marsiglia che si impone al Velodrome sul sul fanalino Le Havre. Anche in questo caso basta un gol per tempo per risolvere la pratica: apre Valbuena al 27′, chiude Zubar (primo gol stagionale per lui) al 60′. Vittoria netta anche per il Tolosa che strapazza il Nancy 3-0 e raggiunge il Rennes al quarto posto in classifica. Mattatore, al solito, il capocannoniere Gignac. Prima costringe all’autogol il povero André Luiz, poi firma personalmente il raddoppio (13° gol in campionato per l’interessante ventiquattrenne). Chiude i conti Paulo Cesar nel finale. Tiene il passo, infine, anche il Paris S.G. che riscatta il pesante 4-0 inflitto dal Bordeaux la scorsa settimana battendo 2-1 il Sochaux. Per gli uomini di Le Guen a segno Hoarau su rigore e Luyindula; nel mezzo il momentaneo pareggio di Sverkos.

Le altre- Con una partita e cinque punti da recuperare sul terzo posto che vale la Champions, non può certo dirsi concluso il campionato del Nizza. Eppure i rossoneri non vincevano in campionato dallo scorso 22 novembre. Striscia negativa interrotta con il successo di sabato per 2-0 sull’Auxerre. Tra i marcatori si rivede Rémy, autore di un ottimo inizio di stagione e poi afflosciatosi, autore del primo gol. Conti chiusi da Bamogo al 90′. Per l’Auxerre si tratta dell’11° sconfitta in campionato e la zona caldissima è soltanto a tre punti. Urge cambio di marcia. Come sono lontani i tempi di Guy Roux…
Chiudiamo la carrellata con i tre pareggi di giornata: pirotecnico 2-2 tra Monaco e Caen, che restano così appaiati in classifica; 1-1 invece tra St.Etienne e Le Mans e tra Lorient e Valenciennes, cui non basta il gol del sempreverde Darcheville per portare a casa la vittoria. Ma visti i risultati concomitanti può andare bene anche così.