21/11/2017

Il Bologna balla il tango con Osvaldo. Savini al Palermo, Kutuzov al Bari

osvaldo

Osvaldo al Bologna

Bologna– Sfumato lo strombazzatissimo passaggio milionario di Kakà al City, il vero affare di mercato di giornata si è consumato sull’asse Bologna-Firenze. La Fiorentina, dopo aver ceduto Pazzini alla Samp, si priva anche del ribelle Osvaldo. Cessione annunciata, dato che lo stesso attaccante aveva manifestato nell’ultimo match disputato (col Lecce) chiari segnali d’insofferenza. L’italo argentino voleva cambiare aria ed è stato accontentato. Il Bologna, nonostante l’inserimento all’ultimo del West Ham, è riuscita a strappare alla concorrenza il giocatore. Un bel colpo considerati età e valore dell’attaccante (numerose le sue presenze nell’Under 21 di Casiraghi): il capocannoniere Di Vaio avrà -finalmente- un partner d’attacco ‘degno’.

L’affare– Sette milioni di euro pagabili in tre tranche. Questo l’esborso del club felsineo. Il giocatore, invece, ha firmato un quinquennale con ingaggio a salire: 800mila iniziali che, tramite bonus e premi vari, potranno arrivare fino a 1,2 milioni annuali. Un investimento importante che (probabilmente) non sarà l’ultimo. I rossoblù sono a caccia di un difensore –Zoboli del Brescia e Stovini del Catania in pole- mentre prosegue il pressing su un altro viola, Almiron. I toscani, invece, dovranno cercare una punta per ovviare alla doppia cessione nel reparto.

Altri movimenti– Giornata di calciomercato calda anche per altre società. Il Parma, dopo il doppio scambio col Rimini (vedi sotto) cede Kutuzov in comproprietà al Bari. I galletti ovviano così alla falla lasciata dalla cessione in prestito di Cavalli al Frosinone con un innesto d’indubbia qualità. Molto attivo il Palermo sul fronte difensori. Arriva il duttile Savini dal Napoli e se ne va in prestito al Catania (con diritto di riscatto a favore degli etnei) Capuano.
Mosse Premier. Il City si consola con Bellamy (West Ham) dopo lo smacco subito nell’affare Kakà,  il Liverpool ‘presta’ Pennant al Portsmouth.