23/09/2017

Real nella bufera. Calderon si dimette, Boluda presidente pro tempore?

gennaio 16, 2009 di  
Inserito in Liga

calderon

E’ finita l’era Calderon

Madrid– Dimissioni sì, dimissioni no. Notte di caos alla “casa blanca”. Il presidente del Real Ramon Calderon, dopo lo scandalo da cui è stato investito nei giorni scorsi, ha comunicato ad alcuni ‘intimi’ le sue dimissioni, salvo poi tornare sui suoi passi. A suggerire la mossa il d.g. Mijatovic e alcuni fedelissimi. Il suo destino è passato nelle mani della giunta direttiva che si è riunita stamattina in seduta straordinaria per decidere del futuro della presidenza. Si vociferava che molti componenti potessero negare il loro appoggio a Calderon, costringendolo all’inevitabile passo. Questo partito propenderebbe per l’interregno del vice Boluda e le elezioni anticipate a giugno ma non nell’immediato (i candidati, infatti, non son pronti a quest’eventualità). E così è stato, come comunicato all’ora di pranzo dal sito ufficiale del club: Calderon si è dimesso, e alle 18 in conferenza stampa spiegherà le motivazioni di tale decisione.

Ma com’è nato questo caos? Come accennato sopra, da una votazione all’interno dell’assemblea risalente al 7 dicembre scorso. Calderon ha manipolato l’approvazione del bilancio del club ammettendo alla votazione membri privi del diritto di voto. Suddetti elementi avrebbero fatto sì che la mozione passasse, in caso contrario il rischio che ciò non avvenisse era fortissimo. E conseguentemente il numero uno delle merengue avrebbe rischiato il posto. Esploso lo scandalo, Calderon pareva ormai rassegnato ad ammettere le sue colpe e a farsi da parte con il vice Boluda già pronto a subentrargli temporaneamente. Prima dell’inaspettato dietrofront. La riunione della giunta ha però scritto l’ultimo capitolo di una delle pagine più ‘nere’ del Real Madrid decretando la fine dell’era Calderon. Ma l’immagine del club, come ampiamente sottolineato dai media iberici, è stata comunque notevolmente danneggiata da questa torbida vicenda.