24/04/2017

Tesser nuovo tecnico del Padova, Morfeo riparte dalla Cremonese

gennaio 14, 2009 di  
Inserito in Calciomercato news, Lega Pro

A una settimana dall’apertura ufficiale del mercato, facciamo il punto sui trasferimenti e trattative dei due gironi di Prima divisione di Lega Pro.

morfeo

Morfeo riparte dalla Cremonese

Girone A– Dopo la clamorosa invasione dei tifosi nello spogliatoio, a Padova sono saltati il tecnico Sabatini e il ds Meluso, rei dello scarso rendimento della squadra. La panchina è stata affidata all’esperto Attilio Tesser, tecnico di spessore per la categoria viste le precedenti esperienze in A (Cagliari e Ascoli) e B (Mantova e Triestina). L’allenatore torna in sella 11 mesi dopo l’esonero in terra virgiliana. Il nuovo ds Tosi si è messo subito al lavoro portando in Veneto il centrale ex Chievo Cesar e il centrocampista del Sassuolo Jidayi.
Ma le più attive sul mercato sono Spal e Sambenedettese. I ferraresi rinforzano il loro già ottimo organico con gli arrivi di Cazzola (Taranto), Cortellini (Cesena) e del magiaro Takacs (Debrecen) conosciuto bene dal tecnico Dolcetti. I marchigiani cercano invece di risollevare le loro sorti con l’ingaggio di ben sei pedine, tra cui spiccano Carozza (Pistoiese), Sirignano (Avellino) e soprattutto il navigato bomber Cammarata, poco utilizzato alla Pro Patria. A proposito della capolista, i bustocchi hanno messo a segno un gran colpo con l’acquisto di Do Prado.
La mossa ad effetto l’ha fatta però la Cremonese, bisognosa di energie fresche ed entusiasmo per il rilancio. E’ approdato in maglia grigiorossa Domenico Morfeo dopo il ritiro annunciato l’estate scorsa. Vedremo se l’ex Parma, Inter e Milan sarà in grado -com’è nelle sue corde- di far la differenza. Oltre al ritorno di Colucci, il club lombardo, visto lo scarso rendimento di Temelin e Graziani, è a caccia di un bomber di peso: il numero uno della lista è Ferrari dell’Albinoleffe. Interessa anche Scaglia del Treviso.
Un movimento in entrata anche per il Novara, che ha preso in prestito dal Milan il difensore Legati, rientrato in patria dopo 6 mesi in chiaroscuro al Monaco. Nuovi volti anche in casa Ravenna (Khoris e Curiale), Pergocrema (Rossi, Araboni, Galli e Bonaventura), Reggiana (Martini in prestito dal Frosinone) e Portogruaro, che starebbe per metter le mani su un ‘craque’, il bomber fresco di rescissione dal Crotone Espinal.  Il Lecco ingaggia il numero uno Zappino dal Foggia.
Sfoltimento è invece la parola d’ordine in casa Monza. Dopo gli addii di Bindi e Ferrari, faranno le valigie anche Bruscagin, Iacopino, Alberti, Borgese, Cesaretti e Macrì. Ancor peggio a Venezia e Legnano, dove si respira aria di smantellamento. Gli arancioneroverdi, sempre più alla deriva, daranno il via libera ai loro giovani di talento (Anderson, Mandorlini, Semenzato, Momentè); stessa sorte per i pezzi pregiati della formazione lilla (su tutti il richiestissimo esterno Nizzetto dopo il passaggio di Bertoli al Taranto).

raimondi

Perugia scatenato: dopo Stamilla, ecco Raimondi

Girone B– Meno pimpante il mercato del girone meridionale, contraddistinto più che altro da rescissioni di contratto e movimenti minori. Gli unici veri colpacci in grado di spostare gli equilibri li ha messi a segno il Perugia, la cui posizione di classifica non ha giustificato gli ingenti investimenti estivi. Presi dal Piacenza Stamilla e dal Pisa Raimondi, oltre a De Marco dell’Avellino: vediamo se l’ennesima iniezione di qualità (e dispendio di denaro) servirà per proiettare il Grifo in zona play-off.
Con la capolista Gallipoli in stand by, le compagini di alta classifica muovono i primi passi. L’Arezzo prende Ambrogioni che ha rescisso dalla Salernitana, il Crotone riporta a casa Fabiano e ingaggia Carcuro, il Benevento strappa Carcione alla Salernitana. Tutto tace -per ora- in casa Cavese dove si cerca un bomber d’esperienza. Come sovracitato, sono gli addii a recitar la parte del leone: 5 cessioni per le “streghe”, 4 per i pitagorici (tra cui Espinal). Idem per il Foggia che vuole liberarsi dell’ingaggio oneroso di Del Core dopo la cessione di Zappino al Lecco.
Molto via e vai, invece, alla Paganese e al Taranto. I campani prendono dalla Pistoiese Fanasca e Legittimo e Cucciniello dal Perugia. Via Mendil, Tisci -se l’è accaparrato il Lanciano-, Ingrosso, Stentardo (finito alla Juve Stabia che ha preso anche Vicedomini e Rinaldi), Di Lorenzo e Bombara. Pagni, nuovo ds degli jonici, privilegia invece la pista sudamericana prelevando l’argentino Spinelli (Cosenza) e il brasiliano Da Silva (Portogruaro).
Per arpionare una salvezza complicata, il fanalino di coda Potenza rinforza l’attacco (Cantoro e Scardini), mentre la Pistoiese blinda la propria porta  con Bindi (Monza). Gli arancioni stanno anche cercando di ovviare alle numerose partenze sondando il terreno per Mondini (Cesena) e Briganti (Gubbio). Il Foligno, invece, acquisisce Conti (Pistoiese) e Gregori (Benevento). Per il resto, il Sorrento punta Caturano e la Ternana fa un bel colpo con Bertoli. Tutto fermo a Pescara in attesa dell’asta programmata per la procedura fallimentare del 20 gennaio.