24/09/2017

Riparte la B. Si spezzerà l’equilibrio?

gennaio 9, 2009 di  
Inserito in Serie B

caracciolo

Il Brescia di Caracciolo vuole far suo il big match
copyright flickr.com

Riparte dopo la sosta il campionato cadetto, probabilmente uno dei più indecifrabili e combattuti degli ultimi anni. Riconsegnate big e scudettate varie a palcoscenici più consoni al loro blasone (la A, obiouvsly) la lotta per la promozione è un tremendo rompicapo: ben 5 le squadre appaiate al vertice dopo 19 giornate più Bari e Grosseto a ridosso. Nel “mucchione” c’è di tutto, compagini retrocesse che vogliono risalire subito, matricole terribili e club che vogliono tornare in paradiso dopo anni di purgatorio. Si spezzerà questo equilibrio? Vediamo intanto come si apre il 2009.

La 20esima e penultima giornata del girone d’andata si apre con il botto. Nell’anticipo di stasera si affronteranno infatti Sassuolo e Brescia, due delle squadre che fanno parte del quintetto di testa. I neroverdi, grande sorpresa del torneo, proveranno a riscattare il ko di Livorno e un periodo che li ha visti vincere solo una delle ultime quattro partite. Le rondinelle vogliono invece bissare il successo colto contro l’altra big Grosseto, anche se il rendimento esterno è stato sinora insufficiente.
Trasferte ostiche per le altre tre capoliste. Il Livorno di Acori, privo degli infortunati Emanuele Filippini (stiramento al polpaccio destro) e Migliorini (distorsione alla caviglia sinistra), sfiderà un Albinoleffe rinnovato dal mercato (via Peluso, dentro Karamako Cisse) e deciso ad interrompere la striscia di 12 risultati utili consecutivi degli amaranto. L’Empoli si prepara invece ad affrontare il gelo del Nereo Rocco di Trieste e a cercare una vittoria che non è arrivata negli ultimi due turni. Per gli alabardati è invece una ghiotta occasione per salire ai piani altissimi della classifica, ossia la zona play-off.  Non sarà facile nemmeno per il Parma a Vicenza contro una formazione in serie utile da quattro turni e decisa anch’essa a compiere il definitivo salto di qualità.

lanzafame

Lanzafame pronto al gran ritorno al San Nicola

Il turno potrebbe essere dunque favorevole alla prima inseguitrice, il Bari di Antonio Conte. Al San Nicola i pugliesi andranno a caccia della terza vittoria consecutiva contro la pericolante Salernitana. Con tutta probabilità ci sarà spazio per il ‘figliol prodigo’ Lanzafame, di ritorno dopo un grigio autunno al Palermo.
Incrocio pericoloso per le ultime quattro in classifica. L’Ascoli, in netta ripresa, ospiterà al “Del Duca” il Treviso (esordio per la novità Mezzano), mentre l’Avellino cercherà contro il Modena quella vittoria che manca ormai dal 21 novembre scorso (2-1 a Piacenza). Gli irpini potranno disporre del neoacquisto Ferdinando Sforzini, bomber proveniente dal Grosseto nello scambio che ha portato in Toscana Pellicori. I maremmani proveranno a dar un calcio alla crisi nella sfida interna con l’Ancona.
Salvezza in ballo anche tra Cittadella e Frosinone, con i ciociari in emergenza (fuori Martini, Sicignano, Lucenti, Dedic, Santoruvo e Giubilato) ma pronti a schierare da subito i due neoacquisti Cavalli e Rajcic. Il 2009 del Mantova di Billy Costacurta si apre con il Piacenza ed un obiettivo: sconfiggere la pareggite. Emiliani in cerca di preziosi punti salvezza. Infine, il posticipo di lunedì opporrà Pisa e Rimini.