25/04/2017

La Juve resta a -6, il Milan ne fa 5. Napoli e Roma Ko

dicembre 22, 2008 di  
Inserito in Serie A

ROMA – Nella domenica calcistica della diciassettesima giornata di serie A la Juventus risponde al successo dell’Inter nell’anticipo e supera, anche qui con polemiche per alcuni errori arbitrali, l’Atalanta (1-3). Il Napoli, senza Hamsik e Lavezzi perde 1-0 contro Il Torino di un ritrovato Bianchi. La Roma inciampa a Catania (3-2), mentre la Fiorentina espugna Marassi e batte la Sampdoria (0-1). Olivera si veste da Milito e permette al Genoa di superare il Chievo (0-1). Il solito Acquafresca non basta invece al Cagliari per avere la meglio sulla Reggina (1-1). Pari anche tra Lecce e Bologna (0-0). Nel posticipo della serata il Milan saluta il neo acquisto Beckham e prende letteralmente a pallate una disastrosa Udinese (5-1).

In un campo difficile i bianconeri soffrono il dinamismo dei padroni di casa ma vincono e restano -6 dall’Inter grazie alle reti di Del Piero, Legrottaglie e Amauri. L’unica marcatura atalantina porta la firma di Bobo Vieri. La direzione di gara dell’arbitro Farina è determinante ai fini del risultato finale: il gol di Del Piero, quando il risultato era inchiodato sullo 0 a 0, è infatti viziato da un netto fuorigioco di Marchionni.

Cagliari-Reggina 1-1

Al Sant’Elia i sardi non riescono a capitalizzare la marcatura di Acquafresca per centrare la sesta vittoria consecutiva tra le mura amiche. Al gol del centravanti rossoblu, arrivato in apertura, gli amaranto del nuovo tecnico Pillon rispondono con un dubbio rigore trasformato da Brienza. La decisione arbitrale, giunta al 15’ della ripresa, costerà anche l’inferiorità numerica ai padroni di casa per l’espulsione di Bianco.

Catania-Roma 3-2

Una Roma inguardabile per 75 minuti assiste allo show di Morimoto, autore di una doppietta, e alla rete di Baiocco prima di cercare e quasi ottenere un incredibile rimonta. Perso nuovamente Totti per infortunio, questa volta di tratta di lesione ai flessori della coscia destra ,i giallorossi rientrano in partita con Vucinic e Menez e poi al 94’ falliscono con Okaka il pareggio.

Chievo-Genoa 0-1

Domenica sfortunata per i padroni di casa del Chievo che, dopo aver comandato per larghi tratti la gara, colpito due pali con Pelissier ed Esposito, subiscono la rete decisiva a un minuto dal termine dei tempi regolamentari. L’autore del gol è Olivera abile a liberarsi di due avversari in area di rigore e infilare Sorrentino.

Lecce-Bologna 0-0

Gara condizionata dal forte vento. Nel primo tempo a trarne i maggiori vantaggi è il Bologna che però non riuscirà mai e rendersi particolarmente pericoloso. Nella ripresa i padroni di casa tentano di cambiare le sorti dell’incontro. Beretta inserisce Castillo che colpisce una traversa , poi l’ottima prestazione di Antonioli risulterà determinante per non sbloccare il risultato.

Sampdoria-Fiorentina 0-1

Gara vibrante e successo meritato per i Viola capaci di imporre il proprio gioco nel primo tempo e pungere in contropiede nella ripresa. Sampdoria con poche idee e con poche energie dopo la gara di coppa Uefa. Decide un destro a giro di prima intenzione di Montolivo al 19’. Da segnalare un palo per parte (colpito da Cassano e Mutu).

Torino-Napoli 1-0

Nel Napoli le assenze di Hamsik e Lavezzi risultano troppo pesanti . L’inedita coppia d’attacco Denis-Zalayeta non convince e il Torino ne approfitta conquistando meritatamente i tre punti dopo una gara tutta cuore e grinta. Decisivo è ancora Bianchi, al 17’ del secondo tempo. Il gol alla Fiorentina in coppa Italia lo ha evidentemente galvanizzato e il centravanti si ripete in campionato grazie a un tap-in dopo un palo di Rosina.

Milan-Udinese 5-1 (Posticipo)

Dopo la passerella di Beckham lo stadio di San Siro assiste a una sontuosa prestazione dei rossoneri che passeggiano sopra una fragile Udinese. Nel 5 a 1 finale si mettono in evidenza Pato e Kakà autori entrambi di una doppietta oltre che di numerose giocate di classe. Nel Milan segna anche Seedorf, mentre la rete dei friulani porta la firma di Di Natale.