21/09/2017

Rocchi affonda il Palermo. La Lazio torna a vincere

dicembre 20, 2008 di  
Inserito in Lazio, Palermo, Serie A

rocchi

Rocchi-gol e la Lazio sorride
copyright flickr.com

ROMA– Titolare o panchinaro non importa. Tommaso Rocchi serve come il pane a questa Lazio. Nel primo anticipo della 17esima giornata di serie A i biancocelesti battono il Palermo per 1-0, e si portano al sesto posto quota 27 punti distanziando i siciliani di 4 lunghezze. I biancocelesti non vincevano dal 9 novembre, quando all’Olimpico conquistarono i tre punti contro il Siena (3-0, ndr).

POCHE EMOZIONI– Il primo tempo è tutto sommato equilibrato, con i rosanero a fare più possesso palla aspettando le ripartenze dei padroni di casa. Ma si vede poco a livello di occasioni: la partita si gioca per lo più a centrocampo, e i protagonisti attesi, leggi Zarate e Miccoli, si fanno desiderare. Al 29′ l’argentino và in rete, ma Gava annulla per fuorigioco netto.

CAMBIA LA MUSICA– La ripresa offre invece gli spunti migliori: Rossi decide che la punta del suo schiaramento ad “albero di natale” deve cambiare. Fuori  Zarate, che non la prende benissimo, e dentro Rocchi. E’ la mossa della svolta. Appena entrato l’attaccante veneziano incorna alto sopra la traversa, e al 21′ raccoglie un cross di Meghni dalla sinistra. Lazio in vantaggio. E con Foggia tenta il bis, ma prima Amelia e poi l’esterno del palo gli negano la gioa del gol. Al 28′ il Palermo rimane in 10 per l’espulsione di Balzaretti, doppia ammonizione. E dopo poco perde anche Miccoli per problemi muscolari, al suo posto Mchedlidze. Due botte che portano alla rassegnazione: i siciliani non ci credono più e la gara termina così.

LAZIO-PALERMO 1-0 (primo tempo 0-0)

MARCATORI: 21′ st Rocchi (L)

LAZIO (4-3-2-1): Carrizo; De Silvestri (1′ st Dabo), Diakite, Cribari, Radu; Lichtsteiner (30′ Kolarov st), Ledesma, Meghni; Foggia, Pandev; Zarate (13′ st Rocchi). A disposizione: Muslera, Firmani, Manfredini, Del Nero. All.: D. Rossi.

PALERMO (4-3-1-2): Amelia; Cassani, Kjaer, Bovo, Balzaretti; Nocerino, Liverani, Bresciano (40′ st Guana); Simplicio; Miccoli (33′ st Mchedlidze sv), Succi. A disposizione Ujkani, Dellafiore, Raggi, Migliaccio, Ciaramitaro. All.: Ballardini.

ARBITRO: Gava di Conegliano Veneto.

NOTE: terreno in buone condizioni, spettatori 30 mila circa. Angoli: 4-3 per il Palermo. Recupero: 3′ e 3′. Espulso: 28′ st Balzaretti per somma di ammonizioni. Ammoniti: Cassani, Bovo, Balzaretti, Meghni e Dabo per gioco falloso; Foggia per proteste.