23/09/2017

Destino ‘british’ in Champions per le italiane

dicembre 19, 2008 di  
Inserito in Champions League, Inter, Juventus, Roma

champions-league

Italia-Inghilterra per la coppa dalle grandi orecchie

Nyon– Sarà sfida totale ad Albione. L’urna di Nyon ha infatti ‘regalato’ -si fa per dire- un’affascinante triplice sfida tra Italia e Inghilterra o, se volete, tra serie A e Premier League. La Juve ha pescato il peggior avversario possibile, ossia il Chelsea, idem per l’Inter -che non aveva comunque scelta visto il secondo posto nel girone- che se la vedrà con i campioni in carica del Manchester United. Non molto meglio la Roma che ha evitato Real e Bayern ma dovrà far i conti con l’entusiasmo e forza dell’Arsenal di Wenger, già fatale pochi mesi al Milan. Insomma, sotto l’albero di Natale nemmeno l’ombra di un regalo.

Italia-Inghilterra– Sorteggio sfortunato, quindi. Le nostre dovranno vedersela con tre formazioni che hanno figurato nelle ultime finali Champions (Man Utd-Chelsea l’anno scorso con la vittoria dei primi, l’Arsenal sconfitto dal Barça nel 2006). L’unico a sorridere sarà Josè Mourinho. Il tecnico nerazzurro, dopo le figuracce con Panathinaikos e Werder, aveva invocato un avversario di spessore. Ed è stato accontentato. Niente meglio dei Red Devils, del Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo. Un’occasione di platino, per altro, per Ibrahimovic di dimostrare -finalmente- il suo valore indiscusso anche in Europa di fronte al dirimpettaio portoghese.
Siamo certi che Ranieri, invece, avrebbe preferito un’avversaria differente. Il Chelsea, sua vecchia conoscenza, era la più forte del lotto, anche se -Roma docet- sotto la gestione Scolari non si è dimostrato invincibile, nemmeno nel tempio di Stamford Bridge.  Inoltre, il blitz del Bernabeu è un buon preludio alla supersfida con i Blues. Ergo, l’impresa è difficile ma possibile.
Infine, la Roma. Poteva andare meglio, ma anche peggio. Occhio ai vari Fabregas, Adebayor, Van Persie. Lontano da casa, però, i Gunners fanno meno paura. La finale dell’Olimpico è ormai l’obiettivo dichiarato della band Spalletti che non può arrendersi al primo ostacolo. In generale, sarà una ghiotta occasione per dimostrare ai colleghi d’Oltremanica che il nostro calcio non è inferiore, che non siamo campioni del Mondo per caso. Obbligatorio tifare per nerazzurri, bianconeri e giallorossi al di là del colore e della fede.

Gli altri ottaviVillarrealPanathinaikos sembra più un ottavo di Uefa che di Champions. Il Sottomarino giallo ha dunque l’opportunità di accedere ai quarti agevolmente. Occhio però all’orgoglio dei verdi e all’influsso degli dei greci…Real MadridLiverpool -italiane escluse- è l’accoppiamento più affascinante. Nel doppio confronto scenderanno in campo ben 26 titoli internazionali. Favoriti i Reds (almeno per adesso) primatisti in Inghilterra a fronte di una formazione incerottata e piena di problemi interni. Ma da qui a febbraio potrebbero cambiare molte cose..
Buon sorteggio per il Bayern di Luca Toni che pesca lo Sporting Lisbona. Il passaggio del turno dovrebbe essere una formalità. Meno agevole il compito del Barcellona che dovrà far attenzione alla verve di Benzema e compagni. Il pronostico è comunque tutto per i blaugrana, macchina da gol e spettacolo sinora.
Chiude Atletico MadridPorto. L’urna è stata benevola con i colchoneros, subito negli ottavi dopo 11 anni di digiuno. Con i Dragoes sarà sfida presumibilmente equilibrata, ma gli spagnoli son favoriti di un’incollatura. Non fosse altro per la presenza del genietto Aguero. Arrivederci al 24/25 febbraio per l’andata; ritorno due settimane dopo a campi invertiti (10-11 marzo).

Ecco il tabellone completo degli ottavi di finale:

Chelsea-Juventus
Villarreal-Panathinaikos
Sporting Lisbona-Bayern Monaco
Atletico Madrid-Porto
Lione-Barcellona
Real Madrid-Liverpool
Inter-Manchester
Roma-Arsenal

Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->