20/09/2017

Udinese, brutto ko in Olanda. Ma è comunque primato nel girone

dicembre 18, 2008 di  
Inserito in Europa League, Udinese

vanbeukering

Van Beukering castiga una brutta Udinese

Nijmegen– Alla fine festeggiano tutti. Il NEC perchè strappa in extremis il pass per i sedicesimi, l’Udinese perchè, nonostante la brutta sconfitta, chiude in testa al girone di Uefa in virtù del contemporaneo 2-2 del Tottenham con lo Spartak Mosca.  Nel sorteggio di domani, dunque, i friulani pescheranno una delle terze classificate, un bel vantaggio (sulla carta). Ma in primavera, per far strada, servirà ben altra Udinese.

Noia– Basta un punto per il primato nel girone, e così Marino ne approfitta per applicare un massiccio turnover, il modo migliore per risparmiare energia in vista del campionato. Il modulo inedito 4-1-4-1 con Floro Flores unica punta, però, non funziona. Ma anche il tridente degli olandesi  non si rivela gran cosa, e allora il primo tempo regala emozioni con il contagocce. La nota più importante è l’infortunio di Felipe che costringe il tecnico friulano a ridisegnare la squadra con il 4-3-3 classico con l’inserimento di Inler.

Uno-due letale– Ben altra musica nella ripresa. Il NEC deve vincere ad ogni costo e nella prima metà di frazione produce il suo massimo sforzo, mettendo sovente i brividi a Belardi. Nonostante tutto, la baracca bianconera regge e trova a sorpresa il vantaggio con Floro Flores. Un tocco di mano dell’attaccante ex Arezzo ravvisato dal direttore di gara, però, vanifica tutto. Marino prova a dar più creatività alla mediana con l’ingresso di D’Agostino, ma destino vuole che gli olandesi portino a casa la gara proprio in quel momento. Al 74′ John raccoglie una corte respinta di Coda e beffa Belardi con un tiro deviato da un difensore friulano; quattro minuti dopo Van Beukering (terzo centro in coppa Uefa per lui) cala il sipario con il raddoppio. Passa il NEC e l’Udinese rimane prima, ma d’ora in poi non saranno più ammesse prestazioni così incolori.