19/08/2017

Portsmouth-Milan 2-2: Inzaghi salva tutto

novembre 28, 2008 di  
Inserito in Europa League, Milan

Ancora fortissimamente Pippo nella serata inglese
reuters-d.la monaca/copyright flickr.com

PORTSMOUTH– Al Milan bastava un pareggio per passare il turno in coppa Uefa con una giornata d’anticipo. E pareggio è stato, anche se raggiunto negli ultimi 10′. Eroe della serata in Inghilterra è stato Pippo Inzaghi, che stacca ancora una volta Raul nella classifica dei marcatori in Europa, quota 65 reti.

PALI E SUPERIORITA’– I rossoneri avevano tutte le possibilità di chiudere la gara nel primo tempo: superiorità sul piano del gioco rispetto agli inglesi. Ancelotti manda in campo un amarcord, con Inzaghi e Shevcenko supportati da Kakà, mentre a centrocampo è tutta fisicità con Gattuso, Flamini ed Emerson. In difesa ecco la seconda apparizione di Senderos. Il Portsmouth si presenta invece con un 4-4-2 tutto basato sul gioco affidato alle fasce e senza Diarra. E davanti piazza due torri non da ridere: Kanu e Crouch. Ma è il Milan ad andare vicino al vantaggio col palo di Inzaghi al 10′.

RIPRESA DA BRIVIDI– Al 15′ passano i padroni di casa con uno stacco poderoso di Kaboul. Senderos rimandato, così come Dida. Il Milan non reagisce, nonostante la sostituzione Gattuso-Seedorf per dare più equilibrio. Gli inglesi sono superiori sul piano fisico, corrono come matti, il Milan sta a guardare. Manca soprattutto nei suoi uomini chiave come Kakà, al quale serve solo riposo. Troppi errori in fase di copertura lasciano spazi incredibili agli avversari, e al 27′ ecco il meritato raddoppio con Kanu. La vita si complica per gli uomini di Ancelotti, che passa alla contromossa: fuori Kakà e Shevchenko, dentro Ronaldinho e Pato.

LA DIFFERENZA– Quando a farla sono i singoli: Dinho si procura una punizione al 39′. Ormai sta diventando un vizio: tiro nel set e gol da ovazione. Ora i rossoneri diventano più cattivi e vogliono il pareggio, schiacciando il Portsmouth nella propria metà campo. Ed Inzaghi, dopo il palo ed un pallonetto uscito di pochissimo nella prima frazione di gioco, fa sua anche questa serata: palla stoppata su esterno destro di Zambrotta e rete.