23/11/2017

5° giornata: Atletico e Liverpool avanti, Anorthosis sciupone

novembre 26, 2008 di  
Inserito in Champions League

Si è conclusa la 5° e penultima giornata di Champions League con qualche verdetto definitivo e molti punti interrogativi in sospeso. Atletico Madrid e Liverpool strappano senza patemi il pass per gli ottavi, il Barça ottiene il primo posto matematico e lo Shakthar va in Uefa. Incertezza, invece, nei gironi di Roma e Inter, dove, qualificazione dei nerazzurri esclusa, è ancora tutto da decidere.

GIRONE A
BORDEAUX-CHELSEA 1-1
I Blues giocano male ma sciupano una ghiottissima occasione per chiudere il discorso qualificazione. Avanti 1-0 immeritatamente grazie ad un contropiede ben finalizzato da Anelka, si fanno infatti raggiungere a 7′ dal termine da un’incornata di Diarra sugli sviluppi di un corner. Il guizzo del centrocampista mantiene accese le speranze dei girondini, apparsi molto più brillanti grazie anche ad un Gourcuff in gran spolvero. Per accedere agli ottavi dovranno però vincere all’Olimpico.

H.Almeida regala il pass all’Inter
kairemwatt/copyright flickr.com

GIRONE B
ANORTHOSIS-WERDER BREMA 2-2
I tedeschi fanno un enorme cadeau all’Inter garantendole con una super rimonta l’accesso agli ottavi. I ciprioti si portano sul 2-0 grazie a due corner ben sfruttati da Nikolaou e Savio e sarebbero così vicinissimi al passaggio del turno, ma ancora una volta peccano di leggerezza e ingenuità. Il Werder, sfortunato nel primo tempo (traversa di Almeida e occasione per Frings), raccoglie infatti quanto seminato nel corso del match con il rigore trasformato da Diego (ammonito, salterà il match coi nerazzurri) e il pari di Almeida. Il finale è convulso, entrambe le squadre potrebbero superarsi e cambiare i rispettivi destini. Ma finisce così: la formazione di Schaaf è fuori e tiene vive solo le speranze Uefa, quella di Ketsbaia si giocherà il passaggio del turno nello scontro diretto col Panathinaikos.

GIRONE C
SPORTING LISBONA-BARCELLONA 2-5
Ennesima goleada stagionale dei blaugrana che sbancano Lisbona -portandosi a quota 16 reti segnate- e si assicurano il primo posto nel girone. Dopo la traversa di Xavi, il primo acuto è di Henry, servito a due passi dalla linea di porta da un incontenibile Messi. Piquè raddoppia su angolo e ad inizio ripresa Dani Alves batte velocemente una punizione mettendo in condizione la Pulce di segnare il suo 5° gol in Europa. Sembra finita, ma Veloso (punizione) e Liedson riaprono il match. Neanche il tempo di respirare e un goffo autogol di Caneira spegne le velleità portoghesi. E così Bojan può chiudere i conti con il 5-2 finale su rigore.

SHAKTHAR DONETSK-BASILEA 5-0
Tutto facile per gli ucraini che travolgono gli svizzeri e conquistano il terzo posto valido per l’Uefa. Mattatore della serata Jadson, autore di una tripletta, ben coadiuvato da Willian e Seleznyov. Davvero inguardabile la difesa del Basilea più perforabile di un formaggio svizzero: la scoppola di ieri sera porta a 15 le reti subite. Che ci faceva in Champions?

M.Rodriguez decisivo
t.jones47/copyright flickr.com

GIRONE D
ATLETICO MADRID-PSV EINDHOVEN 2-1
Nel deserto del Vicente Calderon -a porte chiuse per la squalifica- i colchoneros centrano la qualificazione agli ottavi. Si decide tutto nella prima mezz’ora. Un errore di Salcido regala l’1-0 a Simao, Rodriguez lascia troppo spazio al quasi omonimo Maxi Rodriguez per il raddoppio. Gli olandesi ci provano e riducono le distanze con Koevermans, ma gli spagnoli non rischiano più di tanto e portano a casa la vittoria.

LIVERPOOL-MARSIGLIA 1-0
Ai Reds basta il 5° centro in Champions del loro imprescindibile capitano per piegare la resistenza francese e volare agli ottavi. Il primo tempo è dominato senza troppa fatica: dopo un’ottima chanche capitata sui piedi di Kuyt, arriva il sigillo di Gerrard con bellissimo colpo di testa su cross del mobile Xabi Alonso. Il Marsiglia prova a reagire con Taiwo e Zubar, ma il vantaggio non pare mai in discussione. La formazione di Benitez contenderà all’Atletico il primo posto nel girone, i francesi il posto in Uefa al PSV.