24/11/2017

Controsorpasso Boca, xeneizes di nuovo in vetta

novembre 25, 2008 di  
Inserito in Apertura / Clausura argentino

Primo gol in maglia xeneize per Figueroa
hop frog/copyright flickr.com

BUENOS AIRES– Sorpasso. Controsorpasso. E poi ancora sorpasso. La lotta al vertice dell’Apertura 2008 è più avvicente e imprevedibile di una gara di MotoGp. A 270′ dal termine è il più titolato e quotato Boca Juniors a rimettere la testa avanti (+1), e chissà che non sia la volta buona per rimanerci. Tigre e San Lorenzo, le ex capoliste, sono scivolate rispettivamente contro Estudiantes (strepitoso Veron) e Lanus con un identico 1-3. Arrivederci alla prossima puntata.

SAN MARTIN-BOCA JRS 1-2
Nel bene e nel male, il protagonista è sempre Juan Roman Riquelme. Dopo aver fallito un rigore, illumina la platea con l’assist decisivo per Figueroa, finalmente sbloccatosi in maglia xeneize. La rete dell’ex genoano vale tre punti di platino sul difficile campo di San Martin e soprattutto la vetta della classifica. Prima era andato a segno Lucas Viatri, bomber classe ’87 che con i suoi 7 sigilli non ha fatto rimpiangere troppo Palermo, mentre per il Tucuman aveva pareggiato Saavedra. La dea bendata ha comunque arriso alla formazione di Ischia quando i padroni di casa hanno centrato per due volte i legni ed hanno protestato per un paio di rigori non concessi nel finale. La sudditanza psicologica alberga anche da queste parti.

Super Veron doma il Tigre
supergol07/copyright flickr.com

ESTUDIANTES-TIGRE 3-1
Oltre alla buena suerte, il Boca deve ringraziare uno strepitoso Veron. La Bruijta, dopo aver trascinato il suo Estudiantes alla finale di coppa Sudamericana, dà un bel colpo alle chanche di titolo del Tigre. Sua la punizione capolavoro dell’1-0, suo l’assist per il raddoppio di Moreno, chiude il tris di Benitez. Inutile il gol della bandiera di Luna; la formazione di Cagna esce distrutta dal campo di La Plata e vede allontanarsi il primo storico titolo.

SAN LORENZO-LANUS 1-3
Ancor peggio sta il San Lorenzo. Il ruolino di marcia delle ultime partite (4 punti in 5 gare) ha indispettito non poco il pubblico di fede Ciclon che ha fischiato la squadra dopo il pesante ko casalingo con il Lanus, teoricamente ancora in corsa per il titolo (è a -4 dalla vetta). Lagos ha firmato il vantaggio ospite prima del pari illusorio di Bergessio. Ma nell’arco del primo tempo c’è il tracollo: Sand (capocannoniere con 14 centri) e Salvio decretano la resa dell’ex capolista. E il prossimo turno vedrà un ‘clasico’ con l’Huracan reso tesissimo dagli scontri tra opposte tifoserie che ha provocato la morte del capo ultras del Globo. Per ovvi motivi di sicurezza il match non verrà giocato allo stadio Ducò, casa dell’Huracan.

GOROSITO PER IL RIVER? Un rigore dubbio nei minuti di recupero condanna -di nuovo- il River Plate al desolante ultimo posto solitario. Il destino dei Millonarios s’intreccierà con quello degli odiati rivali del Boca nella prossima giornata, dato che i primi se la vedranno con il Tigre. Prevarrà l’orgoglio o la voglia di far un dispetto ai rivali? Intanto si vocifera che il prossimo tecnico dei Millonarios sarà Gorosito, attuale allenatore dell’Argentinos Juniors. Staremo a vedere.