21/09/2017

Il Grosseto in testa da solo. L’Empoli va Ko il Bari lo aggancia

novembre 23, 2008 di  
Inserito in Serie B

Sforzini lancia la fuga del Grosseto

ROMA – La vittoria sulla Triestina permette al Grossetto di vincere la quarta partita di fila in casa e di volare in testa in solitaria approfittando della sconfitta dell’Empoli a Treviso. Ringrazia anche il Bari che pareggia in casa del Rimini e aggancia i toscani al secondo posto in classifica. Sale anche il Brescia che vince (2-1) lo scontro diretto con il Vicenza e aggancia in sesta posizione il Parma, bloccato sullo 0-0 al Tardini dal Livorno. Ko del Mantova ad Ancona che si fa raggiungere dall’AlbinoLeffe vittorioso contro la Salernitana. In coda si aggrava la posizione dell’Ascoli, sconfitto anche a Frosinone, mentre rivede la luce il Cittadella che passa con autorevolezza (0-3) a Pisa. Chiuderà il programma il derby emiliano tra Sassuolo e Modena.
Tutte le gare della 15/a giornata di Serie B nel dettaglio

ANCONA-MANTOVA 2-1
Torna alla vittoria l’Ancona dopo due sconfitta consecutive e lo con una grande rimonta che permette di battere il Mantova di Costacurta per 2-1. Match dai due volti.
In vantaggio meritatamente gli ospiti con Spinale nel primo tempo in cui il punteggio poteva essere anche più largo a loro favore. Nella ripresa, Ancona arrembante che ribalta il risultato con Siqueira e Nassi (sesta rete stagionale).

ALBINOLEFFE-SALERNITANA 1-0
Spinto da Gabionetta, l’Albinoleffe ritrova la vittoria e torna a respirare aria di alta classifica. Decisivo ancora una volta il brasiliano, talento che matura e migliora di partita in partita. Attorno a lui ha corso e lottato una squadra che ha dimostrato di avere tutto per competere fino in fondo con le avversarie nella corsa alla promozione. Il gol che ha deciso la gara è stato messo a segno, come detto da Gabionetta, dopo appena soli 6’ con un gran sinistro all’incrocio dai 30 metri.

Gran ritorno per Possanzini

BRESCIA-VICENZA 2-1
Dopo due mesi di assenza per infortunio, Possanzini torna a prendere per mano il Brescia e lo trascina ad una vittoria importantissima per placare i malumori dei tifosi, delusi dall’unico punto raccolto nelle ultime tre giornate. Nel giorno in cui i tifosi della Curva sud sono rimasti fuori dallo stadio in polemica con il presidente Corioni, la squadra di Sonetti ha raccolto un meritato successo.
Anche se, a onor del vero, il Vicenza si era fatto largamente preferire nella prima mezz’ora di gioco (e non a caso aveva trovato il vantaggio con Volta) sfiorando poi il 2-2 in un finale di gara concitato. In mezzo a queste due fasi, tanto Brescia, trascinato da Savio prima e da capitan Possanzini poi.

FROSINONE-ASCOLI 2-0
Crolla l’Ascoli nel giorno dell’ottantesimo compleanno del Frosinone. I marchigiani portano a otto i turni senza vittorie e con appena due punti fatti su ventiquattro. Agli ospiti, in dieci per quasi tutto il secondo tempo dopo l’espulsione di Luci, non è bastato avere un maggior controllo della gara visto che di pericoli veri o presunti tali, alla porta del ciociaro Frattali, si contano sulle dita di una mano. La gara si sblocca al 27′ con un un perfetto colpo di testa su angolo dalla sinistra di Scarlato. La reazione dei marchigiani è sterile e i ciociari, nel finale, ne approfittano per rendere più rotondo il successo con Biso che infila l’angolo con un preciso interno destro.

GROSSETO-TRIESTINA 1-0
Gara ricca di emozioni al “Zecchini”. Nel primo tempo entrambe le squadre vanno per tre volte vicinissime al vantaggio. Nella ripresa, però, il Grosseto dopo aver sfiorato in più di un’occasione il bersaglio (con Sansovini, Valeri e Consonni), sblocca il risultato all’82’ con un colpo di testa del neo entrato Sforzini. La Triestina era rimasti in 10 per l’espulsione di Allegretti al 76’.

PARMA-LIVORNO 0-0
La sfida fra due delle maggiori candidate alla promozione in serie A è finita con un pareggio senza reti ma in campo è stato il Livorno a fare vedere le cose migliori e a sfiorare in diverse occasioni il gol. La formazione di Guidolin è stata capace di tenere il campo solo nelle prima parte, 25′ in tutto, poi la partita è stato un lungo monologo toscano con la formazione di Acori brava nel costruire ma sfortunata nelle conclusioni, complice anche un Tavano non in giornata di grazia.

PISA-CITTADELLA 0-3
E’ Bonvissuto-show a Pisa. Una tripletta dell’ex attaccante del Lanciano fa tornare il sorriso al Cittadella e compromette la posizione di Ventura sulla panchina del Pisa. Il primo gol Bonvissuto lo sigla al 24′ con un perfetto colpo di testa su cross dalla destra di Volpe. Al 43’ il raddoppio, sempre di testa, questa volta da azione da corner. La terza e ultima rete, arriva al 3′ della ripresa, in contropiede, con un comodo destro in diagonale su assist smarcante di Meggiorini.

Capuano dà il 2° posto al Bari

RIMINI-BARI 1-1
Un Rimini tutto grinta non è riuscito a superare un Bari che per tutta la ripresa ha giocato in superiorità numerica per colpa di un’ingenuità di Catacchini. Ma alla fine il pareggio è stato giusto perché dopo l’1-1 il Bari ha sfiorato per due volte il vantaggio.
I romagnoli passano proprio dopo essere rimasti in 10 per l’espulsione di Catacchini: l’ex Vantaggiato va via in slalom sulla sinistra, si accentra e trafigge Gillet con un preciso destro in diagonale nell’angolo opposto. Il Bari si sveglia e, dopo aver colpito un palo con Siligardi, pareggia all’80’ con Capuano con un pregevole destro in mezza rovesciata. Inutile l’assalto finale dei galletti.

TREVISO-EMPOLI 2-0
Il Treviso vince in casa contro l’Empoli grazie a una doppietta di Scaglia che frutta ai biancocelesti tre punti preziosissimi. Una prova d’autorità dei trevigiani soprattutto di fronte ai nuovi soci argentini, che rileveranno il 50% della società biancoceleste entro il 30 novembre. Una prova deludente e sfortunata per l’Empoli che con questa sconfitta perdono il comando della classifica lasciando in vetta da solo il Grosseto. Il primo gol il centrocampista arriva al 33′ con un bel sinistro al volo sotto la traversa. L’Empoli non c’è e al 48′ subisce il colpo del ko dallo stesso Scaglia che infila con un tap-in sottoporta.