20/08/2017

Coppe nazionali: umiliazione Real, bene le big inglesi

novembre 12, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero

Il Real Union festeggia l’impresa
s.rey/copyright flickr.com

La Bibbia ci ha insegnato che Davide può sconfiggere Golia. E la storia del calcio ci ha regalato tante sorprese, tantissimi pronostici ribaltati, vive proprio di questo. Ma quanto accaduto nella serata del Bernabeu, anche se non rappresenta una novità assoluta, sarà difficilmente ripetibile ed entra di diritto negli annali.

Impresa basca– Nel tempio stesso del calcio madridista è stata scritta infatti una delle pagine più vergognose (sotto il profilo sportivo) della storia merengue. Il Real Union, formazione basca di Segunda Division B (la nostra Lega Pro) è stato in grado di eliminare il Real ai sedicesimi di coppa del Re. Inaudito. Non è bastata ai campioni di Spagna la tripletta di capitan Raul, giunto a sette reti dal record di Di Stefano, per passare il turno. Il guizzo di Romo al 90′ ha infatti fissato il 3-4, risultato che, in virtù del 3-2 e della regola dei gol in trasferta, ha qualificato i baschi. Il Real, 8 reti subite in una settimana, è uscito tra i fischi di un Bernabeu incredulo e irritato. Schuster è più che mai sulla graticola.

Coppa di Lega inglese– Tutto nella norma Oltremanica. Arsenal e Manchester, seppur imbottite di riserve, hanno superato in scioltezza il quarto turno di Carling Cup. I ragazzini terribili dei Gunners hanno liquidato con un tris il Wigan (doppietta del messicano Vela, ormai avvezzo a segnare nelle competizioni minori, e sigillo di Simpson), Tevez ha steso il QPR di Briatore. La nota più rilevante arriva dagli spalti: ben 60000 all’Emirates, addirittura 62500 all’Old Trafford. Più o meno quanti ne totalizzano tutti i match di coppa Italia messi insieme…
In Francia da rilevare l’inaspettata eliminazione del Lione al cospetto del Metz, squadra di seconda serie. I campioni perdono così per la prima volta in casa (1-3) a distanza di un anno.