20/09/2017

Bundesliga: Toni segna, il Bayern espugna Gelsenkirchen

novembre 12, 2008 di  
Inserito in Bundesliga

La coppia Toni-Ribery riporta in alto il Bayern
getty images/copyright flickr.com

BERLINO- Apertura per il Bayern: la 12° giornata di Bundesliga porta in gloria i Campioni di Germania, che ritrovano Toni, espugnano Gensenkichen nel big match, inanellano la quinta vittoria consecutiva e sono ad un punto dalla vetta. Il cambio marcia rischia di chiudere anzitempo il campionato? Intanto cade l’Hoffenheim, raggiunto il classifica dal Bayer, mentre torna al successo l’Amburgo. Il Werder? Pareggio anonimo a Bochum.

Il ritorno di Toni- L’attaccante azzurro mette la firma nella vittoria più importante segnando dopo 3 minuti il vantaggio bavarese, su assist di Borowski. A niente serve il pareggio del ritrovato Farfan al 5′, Ribery alla mezz’ora fissa il punteggio sul definitivo 2-1. Schalke 04 all’inferno, Bayern ad un passo dalla vetta. Sì, perchè l’Hoffenheim s’imbatte in una giornata storta. L’allegra macchina da gol di Rangnick s’inceppa a Berlino e l’Hertha vince 1-0 (Voronin il marcatore). Poco meglio va al Bayer Leverkusen che raggiunge sì la vetta in coabitazione, ma il 3-3 di Karlsruhe contro la peggior squadra dell’ultimo mese non è certo un buon segnale. Se poi pensiamo che al 24′ del primo tempo si vinceva 3-0 (Helmes, Kiessling e Kadlec) allora è allarme rosso! Bene l’Amburgo in versione casalinga che batte il Borussia Dortmund (giornata nera nella Ruhr) 2-1 grazie ai suoi croati Petric e Olic, un pò in ombra ultimamente. Gli anseatici devono però ritrovare il successo in trasferta se vogliono lasciare un segno.

Wolfsburg e Colonia OK- Prova di forza del Wolfsburg. Gli uomini di Magath tra alti e bassi sono nelle zone nobili della classifica. Il 3-0 al Cottbus porta la firma del brasiliano Grafite, autore di un Hat-trick. A braccetto in classifica con Barzagli e soci c’è il Colonia, neopromossa che sta andando oltre ogni previsione. Il 2-1 in casa con l’Hannover la proietta in zona UEFA. Pareggiano le due grandi malate di Germania: il Werder non va oltre lo 0-0 a Bochum; lo Stoccarda porta via un punto da Francoforte soltanto all’88’ dopo esser stato sotto di due gol (doppietta iniziale di Liberopoulos per l’Eintracht, Lanig e Gomez per gli svevi). E pensare che un anno e mezzo fa da queste parte festeggiavano lo Schale. Chiudiamo con la vittoria in trasferta del Borussia MG a Bielefeld: 0-2, doppietta di Marin. Si insinua l’idea che la cura Ziege stia dando piccoli frutti.