22/10/2017

Invenzione di Riquelme: San Lorenzo battuto e raggiunto

novembre 3, 2008 di  
Inserito in Apertura / Clausura argentino

Riquelme cambia i destini dell’Apertura
copyright flickr.com

BUENOS AIRES– Se fosse stato ancora lì, tra le tribune della Bombonera, avrebbe esultato per il gol vittoria di Riquelme e il primato riconquistato. Ma siamo certi che avrà sorriso anche da lassù patron Pompilio, spentosi in settimana per un infarto. Il San Lorenzo nulla può contro un Boca tornato grande: la vetta è ora un affare a tre, visto che il Tigre cade in casa dell’Argentinos Juniors nella domenica che poteva lanciarlo in orbita.

Nel nome di Pompilio– L’uomo della provvidenza è Juan Roman Riquelme, il talento più puro di casa Boca ma probabilmente di tutto il panorama argentino. La sua punizione tagliata beffa Orion e rappresenta una svolta forse decisiva nel campionato di Apertura. Il San Lorenzo ammirato alla Bombonera, infatti, è apparso in netto calo, lontano parente della bella squadra che aveva accumulato un discreto margine di vantaggio sulle inseguitrici. Gli xeneizes, al contrario, sono in crescita come dimostrano le 4 vittorie di fila e il netto dominio nel big match. Dopo il graffio dell’ex Villarreal sono infatti i padroni di casa ad andare vicini al raddoppio con Viatri e Mouche piuttosto che gli ospiti al pari. La formazione di Russo si sveglia tardi, troppo tardi, e deve far i conti con il 3° turno senza vittorie, il più doloroso. Perchè ora, a 450′ dal termine, si riparte idealmente da zero.

Cadere nel momento più sbagliato– Il Tigre crolla sul campo dell’Argentinos Juniors e perde la ghiottissima occasione di lanciare la fuga solitaria. E pensare che pochi giorni prima la formazione di Gorosito aveva incassato 5 ‘pappine’ a Santa Fè…La lezione è servita, l’Argentinos imposta una partita tutta difesa e ripartenze interrompendo l’imbattibilità del numero uno Islas dopo 350 minuti. Torna a sperare clamorosamente nel titolo il Newell’s Old Boys. Gli uomini di Gamboa, da brave formichine, hanno infilato 10 risultati utili di fila ed ora si ritrovano vicinissimi al trio di vetta. Il gol di Schiavi è sufficiente a piegare il Rosario Central e portarsi a -3 dalla testa. Sognare non costa nulla..

Sempre più giù– Il River è in coma irreversibile e pare non esista medicina per risollevarlo. A Lanus matura la 6° sconfitta stagionale, l’ennesima. Simeone rimane al timone, ma non è dato sapere sino a quando. Il tempo stringe e se i Millonarios non vorranno conoscere l’onta della retrocessione urge un cambio deciso di rotta.

-clicca qui per vedere risultati Apertura e classifica Apertura