23/08/2017

Cadono Empoli e Grosseto, Bari terzo. Prima vittoria per Costacurta

novembre 1, 2008 di  
Inserito in Serie B

Barreto lancia il Bari

ROMA – 12/a giornata di serie B ricca di sorprese. Empoli e Grosseto cadono clamorosamente con Ancona e Mantova ma conservano la vetta. Dietro di loro, infatti, nessuno ne approfitta. Sia il Vicenza che il Sassuolo non vanno oltre lo 0-0 a Salerno e ad Avellino e vengono così raggiunti al terzo posto dal Bari, vittorioso al San Nicola. Pari rocambolesco per 3-3 tra Modena e Cittadella.

AVELLINO – SASSUOLO 0-0
Pareggio opaco e senza reti tra Avellino e Sassuolo. Dopo aver provato a giocarsela nel primo tempo le due squadre, si rassegnano all’idea di racimolare un punticino che per i padroni di casa significa il quinto risultato utile della gestione Campilongo (7 punti in 5 partite) e per gli ospiti un trampolino da cui ripartire dopo due sconfitte consecutive.

BARI – PISA 1-0
Un rigore di Barreto piega il Pisa e vale la terza piazza del campionato. I pugliesi accelerano il passo con una prestazione agonisticamente intensa, tatticamente combattuta, nella quale la differenza l’ha fatta la solidità della retroguardia barese (decimata da assenze pesanti) rispetto a quella toscana, nella quale il tornante Kamata ha seminato il panico. E’ proprio da un’azione del franco-angolano che è scaturito il penalty decisivo.

Doppio Nassi e l’Ancona sbanca Empoli

EMPOLI – ANCONA 1-3
Un Ancona cinico (3 gol su 4 tiri in porta) ha battuto un Empoli alla seconda sconfitta consecutiva al Castellani. Dopo la debacle di otto giorni fa col Pisa (0-3), la difesa toscana incassa altre tre reti. La gara si sblocca al 19′ con Nassi che di testa supera Bassi. Immediata la replica dei padroni di casa che pareggiano dopo soli 4′ con un sinistro in diagonale di Lodi assistito da Pasquato. Nella ripresa è ancora Nassi aspedire il pallone alle spalle del portiere toscano. Passano pochi minuti e il temutissimo (alla vigilia) Mastronunzio chiude le marcature.

MANTOVA – GROSSETO 2-1
Il Mantova targato Costacurta trova il successo per 2-1 contro la capolista Grosseto e regala così la prima gioia al suo nuovo allenatore. Per i lombardi si tratta di un ritorno ai tre punti, che in casa mancavano dallo scorso 30 agosto. Padroni di casa in vantaggio con un colpo di testa di Locatelli (14′ pt), il raddoppio arriva nella ripresa, sempre su colpo di testa, questa volta di Godeas (21′ st). A questo punto l’assalto del Grosseto produce la rete di Carparelli, lesto nel ribattere in rete un tiro di Sansovini respinto dal palo.

MODENA – CITTADELLA 3-3

Quando tutto sembrava già scritto e gli emiliani festeggiavano la vittoria interna, un incredibile errore dell’arbitro Saccani ha permesso ai veneti di agguantare il pareggio. Gara tutta in salita per i canarini che, al 18′, sono già sotto 0-2 (Ganci e Meggiorini), ma al 33′ Gasparetto suona la carica con un perfetto colpo di testa che batte Zotti. Il Modena a questo punto ribalta clamorosamente il risultato con Bruno prima (61′) e Gemiti poi (83′). Non è finita, perché l’arbitro al 93′ concede il penalty che capitan Iori non fallisce.

PIACENZA – PARMA 1-1
Dopo tre successi di fila il Parma rallenta la sua rincorsa alla vetta e lo fa nel giorno del derby. L’1-1 finale è giusto, anche se al Piacenza resta il rammarico per essere stato raggiunto a un minuto dal 90′. Padroni di casa in vantaggio al 25′ della ripresa quando su una punizione di Rantier, Rickler di testa spedisce la palla nella porta avversaria. Dopo due occasione sprecate, i crociati agguantano il pareggio con Pisanu che di testa infila il pallone sotto l’incrocio dei pali (89′ st).

SALERNITANA – VICENZA 0-0
Pari con poche emozioni a Salerno. Meglio il Vicenza che ha saputo con grande volontà arginare il gioco degli avversari, apparsi statici e per alcuni versi privi di idee. I veneti ottengono l’ottavo risultato utile consecutivo e tornano a casa con un punto strameritato.

TREVISO – ALBINOLEFFE 1-1
Bergamaschi tutti cuore e orgoglio: rimasti in dieci nell’ultima mezzora, impongono al Treviso il pareggio casalingo e l’ultimo posto in classifica. Gara tutta in salita per i veneti che passano in svantaggio già al 3′: Laner irrompe su un cross dalla sinistra di Gabionetta e insacca con un bell’interno destro al volo. La reazione dei padroni di casa è timida ma al 31′ Zaninelli trova il gol del definitivo pareggio.

TRIESTINA – FROSINONE 2-2
Rocambolesco pareggio al Rocco. Gli ospiti meritatamente avanti di due reti all’intervallo (Biso e Antonazzo), vengono agganciati dai locali, in maniera altrettanto legittima, nella ripresa (Tabbiani e Ardemagni). I ciociari dell’ex Braglia, in inferiorità numerica per una ventina di minuti, hanno pagato anche un’evidente flessione psicofisica nel corso della seconda frazione di gioco.

-clicca qui per vedere i risultati serie B e classifica serie B