30/04/2017

Bundesliga: bene le grandi

ottobre 31, 2008 di  
Inserito in Bundesliga

Vidal (Bayer Lev.) affonda il Werder
devolea.com/copyright flickr.com

BERLINO- Nella decima giornata di Bundesliga niente scossoni in cima alla classifica. Vincono l’Hoffenheim, l’Amburgo e il Bayer Leverkusen (a Brema) e cercano l’allungo in una classifica che inizia a delinearsi. Il Werder è la prima big a perdere contatto mentre risalgono le quotazioni del Bayern vincente a Francoforte.

Le tre cugine- Se arrivati a questo punto del campionato vi attendevate un Bayern, uno Schalke o un Werder in cima alla classifica rimarrete delusi. Sono invece 3 outsider a guidare il gruppo: l’Hoffenheim all’ennesimo capolavoro a Bochum (sotto di un gol dopo appena 3 minuti, gli uomini di Rangnick ribaltano il risultato con le loro stelle: Ba, Ibisevic e Carlos Eduardo); il Bayer Leverkusen che vince nel finale (in gol Vidal e Friedrich) al Weser Stadion contro un Werder alla frutta e con 9 punti di ritardo dalla vetta; l’Amburgo (delle 3 sicuramente la più attesa) vittorioso nell’altro big match all’AOL Arena rifila un gol per tempo allo Stoccarda (Trochowski e Mathijsen). Lepri o grandi?

Poche sorprese- Le favorite non stanno comunque a guardare: sembra passato il pessimo autunno del Bayern che dopo aver sfatato l’Allianz Arena vince anche a Francoforte (Klose e Ribery ribaltano l’autogol di Demichelis) e guida l’esercito delle inseguitrici con l’Hertha Berlino a suo volta vittorioso con l’Hannover, merito di Pantelic, Voronin e Domovchiyski ma non è stata una passeggiata, se è vero che il risultato è stato sbloccato solo al 63′. Torna a vincere (e pure comodamente) anche lo Schalke, 3-0 con un inguaiato Karlsrhue (3 sconfitte in 7 giorni, allarme rosso). A segno Bordon, Kuranyi e il ritrovato Farfan. Si riprende dopo lo scossone dell’Allianz il Wolfsburg con un pallavolistico 3-0 al Borussia Mönchengladbach. L’altro Borussia si impone invece 1-0 a Colonia grazie a Kringe. Inutile 1-1, infine, tra Bielefeld e Cottbus nell’unico scontro salvezza.