17/08/2017

Il Tigre aggancia il San Lorenzo

ottobre 30, 2008 di  
Inserito in Apertura / Clausura argentino

La torcida del Tigre festeggia l’aggancio
alfredo i/copyright flickr.com

BUENOS AIRES– La fuga è ufficialmente finita. Il San Lorenzo inciampa due volte nell’arco di tre giorni e perde il primato solitario. Il Tigre, infatti, ne approfitta per agganciare il Ciclon, il Boca si avvicina a -3 e domenica alla Bombonera ha la ghiotta occasione per annullare il gap. Un campionato che pareva chiuso soltanto una settimana fa si è riaperto del tutto.

San Lorenzo dove sei?– La bella squadra ammirata nelle prime 10 giornate pare non esserci più. Dopo il ko di Avellaneda la capolista delude anche tra le mura casalinghe racimolando un misero pari con il Gimnasia La Plata. Il risultato non è l’unico aspetto che fa preoccupare mister Russo: la sua squadra non incanta più, stenta a far gioco e non riesce nemmeno a conservare il vantaggio una volta acquisito. Un campanello d’allarme non da poco. Il match di domenica alla Bombonera è un vero e proprio crocevia.

Vincere senza convincere– E’ il motto di giornata di Tigre e Boca che strappano due soffertissimi successi nei minuti finali. La formazione di Cagna ha la meglio sull’Independiente rivitalizzato dalla cura Santoro soltanto al 91′ grazie al sigillo del neoentrato Luna. Gli xeneizes risolvono la trasferta di Banfield un pò prima, ossia all’81’, ma stenta molto di più della neocapolista. Il gol vittoria del giovane Mouche è frutto di un’invenzione personale e castiga oltre i propri demeriti i padroni di casa, andati vicini al vantaggio in diverse occasioni.

River sempre più giù– Prosegue il magic moment dell’Estudiantes che infila il 5° risultato utile consecutivo e s’allontana dalla zona calda. Hombre del partido ancora Boselli, 6° sigillo per lui. Bene anche Velez e Colon, vittoriose su San Martin e Argentinos Juniors. Pesanti successi in chiave salvezza per Rosario Central (3-0 al Gimnasia Jujuy) che torna a sorridere dopo 5 turni, e Huracan che sbanca il campo del Godoy Cruz e lo scavalca in classifica. Entrambe le compagini abbandonano l’ultima piazza lasciandola al River. E’ il punto più basso della storia del club, mai fanalino di coda con appena 9 punti in 12 turni. La crisi nera dei Millonarios non conosce più la parola fine, l’incubo retrocessione comincia ad aleggiare su Buenos Aires. Incredibile dictu.

-clicca qui per vedere risultati Apertura e classifica Apertura