20/08/2017

Il Racing sgambetta il San Lorenzo, campionato riaperto

ottobre 27, 2008 di  
Inserito in Apertura / Clausura argentino

Il fantasista ‘tascabile’ Maxi Moralez fa un dispetto alla capolista
supergol07/copyright flickr.com

BUENOS AIRES– Si riapre l’Apertura. Quando meno te l’aspetti. Il San Lorenzo cede ad Avellaneda contro il Racing e alimenta le speranze di Tigre e Boca che si riavvicinano rispettivamente a -2 e -5. Un margine tutt’altro che rassicurante per la capolista che domani ospita il Gimnasia La Plata e nel weekend andrà nella bolgia della Bombonera in quello che si preannuncia scontro decisivo per le sorti del campionato.

Striscia interrotta– E’ il piccolo e guizzante Maxi Moralez, l’ennesimo fantasista tascabile argentino, il matador del Ciclon. Dai piedi del Pallone d’Argento dell’ultimo Mondiale under 20, infatti, nascono tutte le migliori azioni dei padroni di casa e il rigore del 2-0. Torres nella ripresa riduce il gap ma non evita la sconfitta deludendo gli 8000 ‘aficionados’ giunti ad Avellaneda. E così la magica striscia di 6 successi consecutivi s’interrompe sul più bello, mentre il Racing riesce nell’impresa di battere il San Lorenzo dopo 17 lunghe sfide senza vittorie.

Avanzano le inseguitrici– Tutto facile, invece, per il Tigre. Il solito Morel (9° centro) apre le danze, ad inizio ripresa, nell’arco di un minuto, Gimenez e Altobelli chiudono la contesa. L’undici di Cagna non è più una sorpresa: l’Huracan è steso con autorità 3-0, la vetta dista solo 2 punti. Due gradini più sotto riemerge un Boca evidentemente rivitalizzato dalla vittoria nel superclasico di 7 giorni fa. Gli xeneizes, inoltre, paiono aver trovato il sostituto (se non l’erede) del lungodegente Palermo. E’ Lucas Viatri: il bomber, dopo aver steso il River, spiana la strada del successo contro il Rosario, anche se sarà Gaitan all’87’ a firmare la rete da tre punti. Un’altra vittoria sul Banfield potrebbe essere il miglior viatico alla supersfida di domenica con la capolista, l’ultimo treno per metter le mani sull’Apertura 2008.

Stagione di gloria per il capocannoniere Sand
supergol07/copyright flickr.com

Super Sand– La partita spettacolo della settimana è LanusGodoy Cruz. I padroni di casa prevalgono 4-3 con doppietta del capocannoniere Sand e salgono al 5° posto. Il bomber esploso tardi (ha 28 anni) e distintosi sempre per il grande lavoro “sporco” sta vivendo la sua stagione di gloria; i gol in campionato sono 12, mentre in maglia Granate sono già 34 in 41 incontri: è giunta l’ora del grande salto? Senza fine la crisi del River. La sconfitta sul campo del Gimnasia Jujuy, l’ennesima stagionale, relega i millonarios all’ultimo posto con la miseria di 8 punti raggranellati. Il destino di Simeone è davvero appeso ad un filo. Negli altri match vittoria del San Martin sull’Arsenal e pareggi in serie. Ma non c’è tempo per riflessioni, domani sera si torna già in campo.

-clicca qui per vedere risultati campionato Apertura argentino e classifica campionato Apertura argentino