21/09/2017

Anticipi B: Colpaccio Pisa, pari di ‘punizione’ tra Triestina e Albinoleffe

ottobre 24, 2008 di  
Inserito in Serie B

g.vaiani/copyright flickr.com

Buzzegoli apre il tris pisano a Empoli
g.vaiani/copyright flickr.com

Colpo grosso del Pisa che fa suo il derby contro un Empoli stanco e deludente. Finisce invece in parità, grazie a due calci da fermo, la bella sfida tra Triestina e Albinoleffe. Gli alabardati s’insediano momentaneamente al 3° posto solitario di serie B, mentre i nerazzurri toscani fanno un bel balzo in avanti piazzandosi in zona play-off.

Empoli-Pisa 0-3. La formazione di Ventura conferma l’ottimo stato di forma infilando il 4° risultato consecutivo. E che risultato: il favorito Empoli, infatti, è stato letteralmente annichilito sia sotto il profilo tecnico che atletico. Il Pisa parte fortissimo con la scheggia Buzzegoli sulla sinistra che impegna Bassi per ben due volte. Il vantaggio è nell’aria, e arriva puntuale su calcio di rigore (netta la trattenuta di Marianini su Birindelli) trasformato dall’esterno stesso. Gli uomini di Baldini appaiono stanchi, incapaci di reagire, disattenti in difesa. La logica conseguenza è il raddoppio di Joelson e il tris dell’ex Gasparetto. Il derby si trasforma dunque in un incubo per gli azzurri, al secondo ko di fila, e nell’inizio di un’eventuale altra bella cavalcata dei pisani. Mister Ventura, infatti, sembra aver trovato l’amalgama giusto dopo un avvio difficile dettato dalle tante (e dolorose) partenze in sede di mercato.

Triestina-Albinoleffe 1-1. Due punizioni decretano il pari del Nereo Rocco. Un pareggio che in realtà sta stretto ai padroni di casa, maggiormente pericolosi in zona gol ma sciuponi in troppe occasioni. Il vantaggio dei seriani al 50′, infatti, è il classico fulmine a ciel sereno: la punizione di Carobbio non è irresistibile, ma il rimbalzo inganna Agazzi che si vede superare dalla sfera. Incassato l’ingiusto svantaggio, gli alabardati si riversano in avanti e trovano l’1-1 sempre su punizione, sempre ad opera di uno specialista, sicuramente il migliore della serie cadetta. La parabola di Allegretti è perfetta, e così il capitano può festeggiare al meglio la 100° presenza in maglia alabardata. Il successivo assalto viene vanificato dal secondo giallo di Minelli che dà l’opportunità all’Albinoleffe di tentare il colpaccio. Agazzi, però, si rifà dell’errore precedente e blinda il risultato.