22/10/2017

Juventus: anima e cuore contro il Real

ottobre 22, 2008 di  
Inserito in Champions League, Juventus

Jonathan Moscrop-LaPresse

La linguaccia di Del Piero si rivede nella serata giusta
Jonathan Moscrop-LaPresse/copyright flickr.com

TORINO– Ecco la Juve che non ti aspetti. Vittoria voluta, cercata e di grande sacrificio contro un Real svogliato e senza idee, soprattutto nel primo tempo.

LA VECCHIA GUARDIARanieri schiera un 4-4-2 con Nedved alle spalle di Del Piero e Amauri, i due uomini-gol della serata. E si parte alla grande: al 5′ mandano in tilt la difesa di Schuster, troppo alta, e dopo una triangolazione Alex azzecca un destro a spiovere sul quale Casillas nulla può. E sono ancora i bianconeri a dettare i ritmi, squadra compatta e sincronizzata nei movimenti. Gli spagnoli, votati all’attacco, soffrono maledettamente il pressing avversario e non riescono ad uscire dalla propria metà campo. Manca un filtro a centrocampo, ciò che non succede alla Juve, che gioca con grandissimo dispendio di energie, tutti pronti a rientare e coprire. Nel frattempo Marchisio, causa scontro fortuito con Sissoko, si becca una distorsione alla caviglia. Al suo posto Salihamidzic.
CALO– Alla ripresa ci vogliono solo 4′ per il raddoppio: Nedved scende dalla sinistra, cross per la testa di Amauri che schiaccia e trova la deviazione di Heinze. E’ 2-0, la Juve respira. Al 9′ Schuster toglie Higuain e butta Robben nella mischia. E finalmente il Real comincia a giocare, complice anche il calo vistoso di energie da parte dei bianconeri. Ora si gioca solo nella metà campo dei padroni di casa: ci provano Van der Vaart, Robben, Sneijder, con quest’ultimo che centra il palo pieno. Gol cercato e trovato, e a metterla dentro è il solito Van Nistelrooy, al 21′ su colpo di testa. Ora alla Juve tocca barricarsi e non far passare nulla di un Real svegliatosi di colpo. Ma l’Olimpico ci crede e alla fine vince la squadra che ci ha messo più anima.

SORPASSO– 7 sono i punti in classifica per gli uomini di Ranieri, contro i 6 del Real. Ora il cammino si fa più semplice, con il Bate Borisov e lo Zenit fermi rispettivamente a 2 ed 1 punto.

-clicca qui per vedere i risultati Champions League e le classifiche dei gironi Champions