21/09/2017

Bundesliga: spettacolo Hoffenheim

ottobre 21, 2008 di  
Inserito in Bundesliga

spox.com

La coppia Ibisevic-Ba grande protagonista della sorpresa Hoffenheim
spox.com

BERLINO- La squadra copertina del’ottava giornata di Bundesliga rappresenta un paesino di circa 3500 anime situanto nel Land della Renania-Palatinato alla prima esperienza in Bundesliga. L’Hoffenheim è reduce dal doppio salto dalla Regionalliga alla classe regina del calcio tedesco. In panchina la guida Ulf Rangnick, protagonista di un simile salto quando allenava l’Ulm, a fine anni ’90 e poi passato allo Schalke 04 dove non ha avuto ugual fortuna. Quindi se il nome Hoffenheim non vi dice niente non vi spaventate… imparerete a ricordarvelo. Sì, perchè per i palatini la Bundesliga non era un traguardo, bensì la rampa di lancio. Il presidente Dietmar Hopp è uno dei soci fondatori della SAP; ha un patrimonio di circa 6  miliardi di euro (precrisi) e il calcio come hobby. così ha rilevato la squadra della sua città con l’intento di farne una grande in Germania e in Europa. E dopo le prime 8 giornate in Bundesliga il sogno sembra abbastanza alla portata: secondo posto in campionato con 16 punti, a uno dalla capolista Amburgo; gioco spumeggiante, ottime individualità (Ba, Ibisevic e Carlos Eduardo su tutti), manico capace e imprese in serie: non era facile vincere ad Hannover, la squadra più casalinga della Bundesliga, farlo per 5-2 sa di irriverenza. Specie se al 70′ perdevi 2-1. Intanto con la doppietta di sabato Ibisevic (bosniaco classe ’84) è salito a quota 9 in classifica marcatori. Come lui nessuno…

L’equilibrio- 11 squadre in 5 punti, se pensate che la Serie A sia equilibrata venite in Germania…difficile identificare delle big, o distinguere quelle canoniche in crisi (tipo Bayern) dal ceto medio rampante. L’Amburgo capolista pareggia 1-1 con lo Schalke nel big match di giornata (gol di Trochowski e Höwedes) che non sposta di un millimetro il cammino delle due squadre. Idem con patate per il 3-3 tra il solito Werder Brema fenomenale dalla cintola in su e il Borussia Dortmund, con gli ospiti capaci di portarsi per 3 volte in vantaggio con Frei, Hummels e Zidan (quest’ultimo al 90′) e di farsi sempre rimontare (Baumann e doppietta di Pizarro a filo della sirena). Partita non adatta ai deboli di cuore…si dice così, no? Per il resto registriamo finalmente la vittoria (deludente in realtà) del Bayern a Karlsruhe (ma di questa partita s’è già parlato fino alla noia in Italia), e quella in po’ più probante del Wolfsburg sull’Arminia per 4-1. Bene anche il Bayer di Helmes (uno su cui vale la pena soffermarsi, appena potrò) vittorioso 2-0 contro il derelitto Eintracht. Aspirine sole al terzo posto a -2 dall’Amburgo. Vince l’Hertha sullo Stoccarda 2-1 all’Olympiastadion, visto l’equilibrio, sperare è lecito per entrambe. Il Colonia infila la seconda vittoria consecutiva, 1-0 al Cottbus e visto il ritmo di chi la precede sogna l’Europa. Nello scontro salvezza 2-2 tra il Bochum e il Borussia Mönchengladbach, a cui il cambio di allenatore (via l’olandese Luhukay, sostituito dal suo vice, l’ex milanista Ziege) non ha dato frutti nell’immediato.

-clicca qui per vedere risultati Bundesliga e classifica Bundesliga