22/10/2017

Moretti in cima alla Liga, Dossena e Cudicini alla Premier. Grosso-gol

ottobre 20, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero, Italiani all'estero

galeria futbolera/copyright flickr.com

Per Grosso esordio con gol
galeria futbolera/copyright flickr.com

ROMA – Torna come di consueto la rubrica del lunedì che solocalcio.com dedica agli italiani all’estero. Weekend come di consueto tra luci e ombre per i nostri connazionali. In Spagna Moretti è in vetta inseguito da Maresca e Giuseppe Rossi. In Inghilterra Cudicini (finalmente protagonista) e Dossena dividono il primato. Sorrisi anche per Oddo e Toni (infortunatosi), ma soprattutto si rivede Fabio Grosso, tornato dopo l’infortunio e subito in gol. Ecco il quadro completo.

SPAGNA – Una vittoria su rigore in pieno recupero consegna al Real le chiavi del derby di Madrid. Gran prestazione di Cannavaro contro l’indomabile Aguero. Sorridono anche Moretti col Valencia che dilaga 4-0 contro il Numancia, e Maresca autore dell’assist (dal corner) che ha portato sul definitivo 0-1 il Siviglia ad Almeria. Ottima prestazione di Giuseppe Rossi nel pari senza reti tra Espanyol e Villareal.

GERMANIA – Torna a vincere il Bayern di Toni e Oddo. L’ex rossonero è determinante nell’azione del gol partita di Klose. E’ suo il cross che permette al tedesco di siglare l’1-0 finale. Sfortunato l’ex viola, invece, costretto a lasciare anzitempo il campo (40′ pt) per un colpo alla schiena. Per il bomber azzurro è a rischio anche la gara di Champions contro la “sua” Fiorentina. Ottima vittoria anche per il Wolfsburg dell’ormai intoccabile Barzagli, mentre Zaccardo resta indisponibile.

INGHILTERRA – Più gioie che dolori per gli azzurri in Premier League. In vetta alla classifica troviamo, infatti, due italiani: Cudicini (Chelsea) e Dossena (Liverpool). Il primo torna a giocare (vista l’indisponibilità di Cech) e si gode la goleada dei suoi ai danni del Middlesbrough (0-5, ndr). Il secondo viene schierato titolare nel Liverpool che batte 3-2 il Wigan. Verrà sostituito nel secondo tempo. Non sorride il West Ham di Zola che perde di misura in casa del Hull City. Di Michele entra solo nel finale.

SCOZIA – Vince il Kilmarnock di Pascali che consolida il terzo posto in classifica, mentre Donati non va neanche in panchina nella sofferta vittoria del Celtic contro l’Inverness.

escalofrio/copyright flickr.com

Assist di Maresca, Siviglia secondo
escalofrio/copyright flickr.com

OLANDA – Protagonista nella vittoria dell’Az Alkmaar sul campo del De Graafschap, Graziano Pellè, che fallisce clamorosamente anche l’azione che gli avrebbe dato la gioia del gol.
BELGIO – Luci e ombre nella prestazione di Mirri nel Mons che perde 2-1 (su rigore in pieno recupero) sul campo dello Standard Liegi.
FRANCIA – Torna a far parlare di sé Fabio Grosso dopo un infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi per un mese. E’ suo il gol del 2-2 (77′, ndr) che evita al Lione la sconfitta casalinga contro il Lilla. Solo panchina, invece, per Roma nel Monaco che crolla in casa contro il Nizza (1-2, ndr). Nemmeno convocato Legati.

SVIZZERA – Gare di Coppa di Svizzera per gli italiani “elvetici”. In Zurigo-Sciaffusa, Guatelli sostituisce tra i pali il titolare Leoni e dà il suo contributo alla vittoria per 1-0 degli uomini di komornicki. Vince anche il Bellinzona della colonia italiana: 3-2 allo Zofingen. Giocano il portiere Bucchi e il difensore La Rocca. In panchina si siedono l’altro portiere Gritti e l’altro difensore Miccolis. Nemmeno convocati Raso, Conti e Ferrazza, mentre sono ancora indisponibili Carbone e Belotti.

ROMANIA – Grande vittoria casalinga del Cluj di Trombetta contro la Dinamo Bucarest. Di kone la rete decisiva. Vittoria tra le mura amiche anche per l’Universitatea Cracovia di Niccolò Napoli (2-0, ndr).

SLOVENIA –
Continua la serie positiva dell’Interblock di Bigon alla terza vittoria consecutiva. Adesso la classifica fa meno paura.

TURCHIA – Giornata in pieno relax per De Sanctis nel 3-0 del Galatasaray contro il Trabzonspor.

RUSSIA – Sempre panchina per Pelizzoli nel Lokomotiv Mosca che perde in casa col Khimki (0-2, ndr).