23/11/2017

Aquilani lancia l’Italia, Lippi aggancia Pozzo

ottobre 15, 2008 di  
Inserito in Italia, Mondiali 2010

powerdogg/copyright flickr.com

Gran serata per Aquilani ai primi gol in azzurro
powerdogg/copyright flickr.com

LECCE – Gli azzurri superano il Montenegro 2 a 1 grazie a una doppietta del centrocampista giallorosso che rende vano il momentaneo pareggio di Vucinic. Per il Ct si tratta della trentesima partita consecutiva senza sconfitte. Gara brillante e divertente, la vittoria, anche se un po’ sofferta, è meritata.

Pronti, via è subito Italia. Non sono passati neanche trenta secondi quando Dessena, sugli sviluppi di un azione innescata da Di Natale, fa partire un insidioso tiro che terminapoco distante dal palo alla sinistra del portiere Poleksic. L’avvio di gara sembra essere il preludio a un dominio azzurro. Il Montenegro soffre, non riesce a imbastire alcuna ripartenza e capitola al 8’. Aquilani, preferito nell’undici iniziale a Montolivo, sblocca il risultato sfruttando in scivolata una respinta bassa del portiere avversario dopo un cross dell’ottimo Pepe.

Il gol è giallorosso. L’uno a zero sveglia i montenegrini e da quel momento la partita vive di rapidi capovolgimenti di fronte. L’Italia deve prima ringraziare Zambrotta che, appostato sulla linea di porta, respinge un tiro a colpo sicuro di Zverotic, ma deve poi inchinarsi, è il 19’, al bel contropiede avversario che porterà al pareggio di Vucinic. Il Montenegro dimostra personalità, ma è ancora una volta Aquilani, dieci minuti più tardi, con un destro incrociato (deviato da Tanasjevic), a riportare gli azzurri in vantaggio.

Ripresa vivace ma senza gol. Nella seconda frazione si aspetta il gol della sicurezza. De Rossi ci va molto vicino (sarebbe stato il terzo giocatore della Roma a segno), ma il suo colpo di testa termina sul palo. I montenegrini non demordono, credono nell’impresa e, almeno fino alla mezz’ora, creano più di qualche brivido ancora con Vucinic e con il giovane talento della Fiorentina Jovetic. Nel finale gli azzurri arretrano il baricentro, controllano il gioco e blindano il risultato.

Va bene così. Certo contro una formazione esordiente come il Montenegro era lecito aspettarsi qualcosa di più sia per quanto riguarda il gioco che il punteggio, ma alla fine si può sorridere : rispetto alle ultime apparizioni si registra un passo in avanti e poi la classifica, con 10 punti in quattro partite, è più che soddisfacente.

ITALIA-MONTENEGRO 2-1
MARCATORI
: Aquilani (I) all’8′ e al 29′, Vucinic (M) al 19′
ITALIA: Amelia; Zambrotta, Cannavaro, Chiellini, Dossena (Bonera dal 60′); Gattuso, De Rossi, Aquilani (Perrotta dal 66′); Pepe, Gilardino, Di Natale (Quagliarella dal 76′). Allenatore: Lippi
MONTENEGRO: Poleksic; Pavlicevic, Tanasijevic, Batak, Hovanovic; Drincic, Zverotic (Novakovic dall’89’), Vukcevic, Jovetic, Boskovic (V.Bozovic dall’81’); Vucinic (Damjanovic dal 92′). Allenatore: Filipovic
ARBITRO: Proença (POR)
AMMONITI: Vucinic (M), Jovanovic (M), Tanasjevic (M), Gattuso (I), Amelia (I)

  • Lucio scrive:

    Soffrendo soffrendo….. per ora sono importanti i punti al bel gioco penseremo più avanti. forza Italia

  • Lascia un commento

    Dì la tua su questo articolo

    You must be Autenticato come to post a comment.

    -->