25/09/2017

Pro Patria, primo ko a Cremona. Arezzo tenta la fuga

ottobre 13, 2008 di  
Inserito in Lega Pro

Saverino dà il primo dispiacere alla Pro Patria

Prima o poi doveva succedere. La magica striscia della Pro Patria s’interrompe alla 7° giornata: protagonista del ‘botto’ non è una squadretta, bensì una big affermata come la Cremonese. Così nel girone settentrionale si riaccendono le speranze delle inseguitrici come il Novara, che stende nello scontro di vertice la Reggiana, e la Spal, reduce da uno spumeggiante pari in quel di Lumezzane. Nel girone B, invece, s’invola l’Arezzo di super Baclet. Il derby con la Pistoiese diventa una festa per i tifosi aretini grazie anche al risultato dell’altro scontro campanilistico Foggia-Gallipoli. I salentini, infatti, cadono e vedono sfuggire la vetta. Oltre ai satanelli, sale anche il Crotone, poi è gruppone in puro stile ciclistico.

Girone A. I grigiorossi, dunque, restituiscono fascino al campionato. La prova dei padroni di casa è stata arrembante, mai doma, aggressiva in ogni zona del campo. Iaconi, inoltre, si è avvalso della giornata di grazia di Saverino (doppietta) e delle disattenzioni bustocche sui calci da fermo che sono costate tutti i 3 gol. La Pro Patria, comunque, perde l’imbattibilità ma non la faccia. Il solito Correa ha siglato il 5° gol stagionale, il 4-2-3-1 di Lerda ha mostrato la consueta vivacità e pericolosità, ma l’undici di casa è stato superiore. L’inseguimento è partito.
Un uno-due tremendo a cavallo dell’intervallo regala la vittoria al Novara sulla Reggiana. Gli emiliani sbagliano atteggiamento: troppo sornioni nella prima frazione, eccessivamente frettolosi dopo il doppio svantaggio. E così i piemontesi ne approfittano per scavalcarli in classifica.
Si rilanciano le romagnole: Chiavarini riporta il sorriso e la vittoria, dopo una sfilza di pari, in casa Cesena, il Ravenna espugna con autorità il Bentegodi interrompendo una striscia di 4 ko consecutivi. Bene anche la Pro Sesto (1-0 al Legnano), primo hurrà per la Samb sul campo del Portosummaga travolto con un poker. Chiudono i pareggi show in LumezzaneSpal (doppietta di Arma) e MonzaLecco.

gbraschi/copyright flickr.com

Arezzo festeggia il primato
gbraschi/copyright flickr.com

Girone B. Che Arezzo. Sospinti da una perla di Baclet -rovesciata d’autore- gli amaranto sfondano la diga predisposta dalla Pistoiese (5 difensori ed un mediano) e dilagano nella ripresa, quando gli arancioni sono costretti a scoprirsi alla ricerca del pari. Un Arezzo bello e spietato, nettamente superiore agli avversari di turno, si gode giustamente vittoria nel derby e vetta solitaria.
L’ex capolista Gallipoli, infatti, cade nel suo derby ben oltre quanto dica il risultato (1-0). Il Foggia riesce a venire a capo del match con Del Core soltanto a metà ripresa, ma prima lo stesso fantasista aveva fallito dal dischetto la più ghiotta delle occasioni. I satanelli salgono così al terzo posto.
Subito dietro c’è il Crotone che, con una rete al fotofinish di Basso, batte il Potenza. Si rilancia il Taranto che viola il Liberati di Terni acciuffando proprio i rossoverdi in classifica. L’altro segno “2” di giornata si registra a Pagani dove la Cavese fa suo l’ennesimo derby di giornata con il gol beffa di Frezza. Pareggi in serie, invece, nelle altre sfide. Pareggi che, nei casi di Pescara e Perugia, non fanno altro che acuire le rispettive crisi.
risultati Lega Pro 1° divisione e classifica Lega Pro 1° divisione