28/07/2017

Brasileirao: giornata di “transizione”, il Gremio torna a correre

rob vinicius/copyright flickr.com

Rever rilancia il Gremio
rob vinicius/copyright flickr.com

BRASILIA– Dopo tanti weekend rocamboleschi, con un campionato che pareva chiuso e si è clamorosamente riaperto con l’aggancio in vetta del Palmeiras e il sopraggiungere di altre 3 pretendenti al titolo, il Brasileirao si è preso una sorta di pausa. Il 28° turno, infatti, ha visto uscire vincenti le prime 5 della graduatoria  -compreso il Gremio, ripresosi dal periodo di crisi- lasciando intatte classifica e speranze. Qualcosa di più è successo in coda, dove il Santos è uscito (definitivamente?) dalle sabbie mobili e il Vasco, invece, vi sprofonda sempre più. Ma non c’è tempo per riflessioni, da stasera si torna in campo per la 29° giornata formato spezzatino. E le due battistrada si daranno subito battaglia a distanza.

Linea verde e tanta grinta– Ecco com’è uscito dalla crisi il Gremio. Il Tricolor torna alla vittoria dopo 4 turni al termine di una vera e propria battaglia con il Botafogo. Successo, per altro, ottenuto in rimonta. Il giovanissimo Douglas Costa e il difensore Rever, infatti, hanno ribaltato lo svantaggio iniziale consegnando alla capolista 3 punti di platino contro un avversario mai domo. La formazione di Roth, acciuffata in vetta 7 giorni fa, ha dimostrato di esserci e di voler lottare ancora.

Palmeiras inarrestabile– Vittoria in rimonta anche per l’altra capolista. Il Palmeiras, nonostante un’evidente superiorità tecnica, va sotto contro l’Atletico Mineiro. L’attaccante ospite Marques, però, si fa espellere nel finale della prima frazione complicando notevolmente i piani dei suoi. La pressione del Verdao, a quel punto, è divenuta insostenibile per la difesa mineira. Leandro pesca il jolly al 43′, in pieno recupero il bomber Alex Mineiro centra la traversa. L’ingresso nella ripresa di Denilson vivacizza ulteriormente l’undici di Luxemburgo che opera l’inevitabile sorpasso con il suo bomber principe (17° gol) su assist del neoentrato. E sarà proprio quest’ultimo a firmare il 3-1 finale. La corsa continua.

L’inseguimento continua– Tengono il passo le tre inseguitrici. Una rete di Gerson Magrao è sufficiente al Cruzeiro per piegare lo Sport: un successo tanto risicato quanto prezioso per una squadra che continua a non convincere. Anche Flamengo e San Paolo non incantano, ma mettono a segno due blitz di capitale importanza contro due formazioni pericolanti come Nautico e Ipatinga. Gioco e spettacolo non se ne vedono, ma in questo periodo meglio puntare al sodo.

c.andujar/copyright flickr.com

Le giocate di Edmundo non bastano al Vasco
c.andujar/copyright flickr.com

Vasco sempre più giù– Pure in fondo al gruppo cambia poco o niente. Semmai fa impressione la crisi nera del Vasco, letteralmente sprofondato nello scontro diretto casalingo con il Figueirense. Il 6° ko consecutivo è probabilmente il più pesante: un pò perchè relega il Gigante de Colina al ruolo di ‘Lanterna’ (il nostro fanalino di coda), un pò per le dimensioni della debacle, soprattutto considerando lo spessore dell’avversario. La formazione di Renato Gaucho -ben poco è cambiato dal suo arrivo in panchina, perlomeno sotto l’aspetto dei risultati- è crollata in un’ora sotto i colpi degli avversari, svegliandosi tardivamente. E il 2-4 non serve ad altro che a ‘scippare’ il poco onorevole scettro di peggior difesa del torneo (57 gol incassati) proprio all’avversario di turno.