23/09/2017

Real e Barça all’ultimo respiro, Valencia e Villarreal ancora prime

settembre 29, 2008 di  
Inserito in Calcio Estero, Liga

MADRID– Succede di tutto nel weekend di Liga. Scontri in tribuna -purtroppo-, maxi recuperi, gol all’ultimo assalto, colpacci esterni. Ma anche eventi ormai normali come le doppiette di un Villa sempre più ‘Maravilla’ e la conferma in vetta delle guastafeste Valencia e Villarreal. Mescolate il tutto ed otterrete una Liga più combattuta che mai, dove l’incertezza regna sovrana. Un pò come dalle nostre parti.

lottosport/copyright flickr.com

G.Rossi torna al gol nella serata giusta
lottosport/copyright flickr.com

In vetta– Continuano la loro corsa, lassù nell’Olimpo, Valencia e Villarreal. Il Sottomarino Giallo fatica più del previsto per piegare la resistenza dello Sporting Gijon. Il fanalino di coda, infatti, si dimostra ben più coriaceo rispetto alle ultime uscite coincise con altrettante scoppole. Talmente coriaceo che soltanto il primo guizzo stagionale del rientrante Giuseppe Rossi riesce a spezzarne la resistenza. Il castigo è comunque troppo duro per l’undici di Preciado, ma si sa, le grandi vincono anche -e soprattutto- così.
Il solito irresistibile Guaje. David Villa firma la seconda doppietta di fila mantenendo il Valencia in vetta. Un Villa che, però, non ha dovuto far tutto da solo. E’ stato ben assistito da Mata, l’ennesimo scarto eccellente della cantera merengue, e dal redivivo Joaquin. Entrambi sono andati a segno contro il Depor, la bionda ala ha addirittura mezzo lo zampino in tutte le azioni che hanno portato al gol. Non una novità, bensì una conferma, per una delle sorprese più belle di questa Liga.

Zona Cesarini– Divise nella vita, accomunate nel destino di giornata. Sono Real e Barça, big vincenti all’ultimo tuffo. In zona Cesarini. Affermazioni che, sebbene identiche nella sostanza, sono diversissime nella forma. Le merengues, in quel di Siviglia, dominano letteralmente la prima frazione di gioco, cogliendo il meritato frutto del vantaggio con l’inzuccata di Heinze. Nella ripresa, però, si sveglia il Betis, i campioni in carica sono alle corde. E la partita cambia completamente volto al 53′ quando Marcelo stende in area Damià: rosso diretto e rigore trasformato da Sergio Garcia. E’ lo stesso attaccante, però, a ristabilire la parità numerica dopo che l’assalto andaluso non aveva prodotto nulla di buono. L’1-1 sembra ormai scritto, ma al 93′ la dormita dei biancoverdi unita alla gran cavalcata di Van Nisterlooy regalano tre punti insperati al Real. Il Betis, invece, rimane desolatamente penultimo.
33 corner a 5, 12 corner a 0. Sembrano le statistiche di un match finito in goleada, invece il pazzo derby catalano finisce 1-2. Pazzo perchè contraddistinto dagli scontri sugli spalti, con tanto di deplorevole lancio di fumogeni, tra tifosi blaugrana e biancoblù. Incidenti che hanno costretto il direttore di gara a sospendere l’incontro per una decina di minuti recuperati nello storico extratime. Ed è proprio al 96′ che crolla la resistenza del Montjuic per effetto del rigore di Messi. Prima, tra pali, traverse e occasioni, è il festival dell’occasioni sciupate dagli ospiti. Il classico gol beffa dei padroni di casa ed il ritorno al gol di Henry avevano fissato il punteggio sull’1-1 prima del giusto ribaltone finale.

saopaulinarp/copyright flickr.com

L.Fabiano torna a volare
saopaulinarp/copyright flickr.com

Cade il Vicente Calderon– Il colpo di giornata lo firma il Siviglia. Gli andalusi espugnano il sin qui illibato Vicente Calderon con la gemma su punizione dell’ultimo pichichi Luis Fabiano. Vittoria meritata per gli ospiti, più tranquilli ed organizzati di un Atletico sottotono. Le uniche vere chanches arrivano nel finale con Adriano e Maxi Rodriguez: le loro conclusioni, però, sono sballate. Il Siviglia, quindi, scavalca proprio i colchoneros e si piazza al 4° posto. Negli altri incontri, torna al successo l’Almeria, bei colpi esterni per Getafe, a Bilbao, e Maiorca, vincente a Santander. Il Racing, suo malgrado, rimane inchiodato al penultimo posto.

-clicca qui per vedere classifica liga e risultati liga