23/11/2017

La Pro Patria non molla; due in vetta nel girone B

settembre 29, 2008 di  
Inserito in Cesena Calcio, Lega Pro

Sarà la Reggiana l'anti Pro Patria?

Sarà la Reggiana l’anti Pro Patria?

Guai a chiamarlo fuoco di paglia. Dopo cinque giornate, la Pro Patria è l’unica squadra professionistica a punteggio pieno. La Reggiana prova a stargli dietro, ma ora i punti di distacco sono 5: manca ancora una vita, ma il distacco inizia ad essere già sensibile. Nel girone B, la Ternana non va oltre il pari casalingo contro il Foligno e perde terreno su Arezzo e Gallipoli.

Girone A – Tutto facile per la capolista Pro Patria contro il Pergocrema. Già nel primo tempo le reti di Correa e Melara indirizzano il match verso il segno 1, poi ci pensa Fofana nella ripresa a chiudere il conto. Ottima vittoria per la Reggiana sull’insidioso campo della Pro Sesto. Decide una rete nella ripresa di Falconieri ed i granata ora si candidano come “anti Pro Patria”. Clamoroso scivolone casalingo della Cremonese, che deve arrendersi al Portogruaro dello scatenato Cuffa, autore di una doppietta. Il derby veneto tra Verona e Padova, invece, va ai biancorossi, grazie alla rete di Bovo nel secondo tempo. Vittoria di misura per la Spal di Aldo Dolcetti contro la Sanbenedettese: il gol lampo al 1′ di Lorenzi porta i ferraresi in terza posizione. Terza piazza affollatissima: ci rimane anche il Novara, sconfitto 3-1 in casa dal Legnano. Guadagna posizioni anche il Venezia, che con la doppietta di Malatesta e il rigore di Poggi, inguaia il Monza, penultimo in classifica.

La Romagna non canta– Continua la crisi delle romagnole. Il Cesena continua a non convincere. Solo 1-1 contro il modesto Lecco e per Bisoli poteva andare anche peggio. I bianconeri si salvano solo al 39′ della ripresa grazie alla rete di Bonura, che impatta il vantaggio ospite di Corti. Il mondo cesenate storce il naso: lecito attendersi molto di più da una squadra che ha come obiettivo minimo l’ingresso ai playoff. Giornata nera anche per il Ravenna, regolato 3-0 in quel di Lumezzane. I giallorossi di Atzori non sono mai stati in partita. Urge invertire presto il trend: tre sconfitte in cinque gare sono eccessive per una squadra che viene dalla B.

Girone B – Il protagonista di giornata è Chianese, che con la sua doppietta permette all’Arezzo di battere il Taranto nel big match della quinta giornata. Gli aretini ora comandano il torneo assieme al Gallipoli, vittorioso sul campo di un Perugia sempre più in crisi di risultati. Lo 0-1 è ad opera di Di Gennaro. Ternana e Foligno non si fanno male e chiudono la partita a reti bianche, mentre risale il Foggia che, grazie ad un rigore di Del Core nei minuti conclusivi, guadagna i tre punti contro la Juve Stabia. Tre punti anche per il Crotone: l’eroe dei calabresi è Basso che sconfigge il Benevento. Dopo le buone prove nelle scorse giornate, il Pescara cede 2-1 sul campo della Real Marcianise, mentre una rete di La Vista permette al Sorrento di battere la Pistoiese e di lasciarla a quota 4. 1-0 è il risultato con il quale termina anche Paganese-Potenza, mentre Virtus Lanciano-Cavese finisce 0-0.

-clicca qui per vedere classifica Lega Pro e risultati Lega Pro