25/09/2017

Lazio in vetta, frena la Juve. Bene Napoli e Udinese. Si rialza la Roma

settembre 28, 2008 di  
Inserito in Serie A

SAMPDORIA-JUVENTUS 0-0
Tra Juventus e Sampdoria vincono le difese. La gara tra le due compagini con gli attacchi tra i più sterili non poteva finire che con uno 0-0. La Juventus può recriminare solo per un palo di Del Piero. Quarto pareggio in cinque gare per i doriani che adesso iniziano seriamente a preoccuparsi.

FIORENTINA-GENOA 1-0
La Fiorentina si rialza dopo le due sconfitte consecutive e lo fa col suo uomo più in forma: quell’Alberto Gilardino che al 16′ del secondo tempo si inventa, letteralmente, il gol vittoria. Gran parte del merito va anche alle parate di uno straordinario Frey che salva in più di un’occasione il risultato.

supergol07/copyright flickr.com

Primo gol in campionato per ‘El Tanque’,Napoli secondo
supergol07/copyright flickr.com

BOLOGNA-NAPOLI 0-1
Un’altra disattenzione difensiva costa al Bologna la quarta sconfitta consecutiva e permette al Napoli di conquistare il secondo posto solitario in classifica (in attesa del derby) e di portare a casa il decimo risultato utile consecutivo. La rete decisiva arriva all’87’ quando Denis di testa sfrutta al meglio un cross di Gargano e infila Antonioli.

CATANIA-CHIEVO 1-0
Sogna Catania, sogna. Gli etnei hanno trovato in Zenga un vero condottiero. L’ex numero uno interista dopo la salvezza dello scorso anno ha portato gli elefantini, con la vittoria di oggi, al terzo posto in classifica in attesa del posticipo. La rete dei tre punti la segna Paolucci che approfitta di un errore in fase difensiva del Chievo, supera Sorrentino e a porta vuota sigla l’1-0 che rimarrà tale fino alla fine.

LECCE-CAGLIARI 2-0
Piove sul bagnato in casa Cagliari. Anzi diluvia, perché i sardi continuano a rimanere a quota zero in classifica e la panchina di Allegri balla come non mai. Ad approfittarne è il Lecce di Beretta che in casa si conferma solido e vincente grazie alle reti di Giacomazzi (33′) e Castillo (62′).

PALERMO-REGGINA 1-0
Dimenticato lo stop esterno contro il Napoli, il Palermo torna a volare con Miccoli che al 7′ della ripresa fa esplodere La Favorita con un gol d’esterno sul quale nulla può Campagnolo. Per Ballardini è il terzo successo in quattro gare. Ancora a secco di vittorie, invece, la squadra calabrese.

ROMA-ATALANTA 2-0
Respira la Roma che batte senza tante preoccupazioni un’Atalanta mai scesa in campo. Capitolini in vantaggio al 17′ del primo tempo su azione da calcio d’angolo con un gol di Panucci aiutato da una deviazione (decisiva) di Manfredini che spiazza Coppola. Il raddoppio alla mezzora con Vucinic che, sugli sviluppi di un altro corner, infila il pallone nell’angolo alla sinistra del portiere bergamasco.

Implacabile Zarate,la Lazio vola
ClaudioPasquazi/Grazianeri /copyright flickr.com

TORINO-LAZIO 1-3
Dilaga la Lazio che adesso, aspettando Milan-Inter, è sola in vetta alla classifica. Un successo che non fa una grinza, quello dei biancocelesti, capaci (grazie a Pandev) di chiudere in vantaggio la prima frazione pur senza brillare e di portare a casa la vittoria nella ripresa con uno scatenato Zarete (doppietta per lui). Inutile il gol dagli undici metri nel recupero di Amoruso. Reggina che chiude la gara in 9 uomini.

UDINESE-SIENA 2-1
In attesa dell’importante gara di ritorno di Coppa Uefa contro il Borussia Dortmund, l’Udinese fa le prove generali e a pagarne le spese è il Siena di Giampaolo battuto 2-1 tra le polemiche. Le reti friulane, infatti, nascono da un fuorigioco non valutato tale dal guardalinee (gol trasformato da Quagliarella) e da uno stop di mano non visto dal direttore di gara (rete di Pepe). Ma il Siena ci ha messo del suo non impensierendo mai Handanovic e andando in gol quasi per caso con Kharjak lesto nel ribattere in rete un tiro di Maccarone ribattuto dal palo.

-clicca qui per vedere risultati serie A e classifica serie A