20/08/2017

Gremio in affanno, Palmeiras ad un passo

agencia estado/copyright flickr.com

Ancora Diego Souza: Palmeiras a -1
agencia estado/copyright flickr.com

BRASILIA– La lepre non corre più. E’ ferita. E il cacciatore è implacabile, è ad un passo dalla preda. Manca soltanto l’ultimo balzo. Utilizziamo questa metafora per descrivere la sempre più appassionante lotta al vertice del Brasileirao, dove il Gremio non vince più da tre turni ed ha dilapidato tutto il suo vantaggio. Il Palmeiras è arrivato ad una sola lunghezza, il Cruzeiro sale a -4 e torna a crederci.

Galatto stoppa la capolista– La legge dell’ex colpisce ancora. Ex che, non essendo un giocatore di movimento, non ha segnato alla capolista, ma ha bloccato ogni suo tentativo di portare a casa l’intera posta in palio. Parliamo di Galatto, numero uno del pericolante Atletico Paranaense. I suoi voli hanno strozzato l’urlo in gola dei tifosi Tricolor che sentono il fiato del Verdao sul collo. Il Gremio, dunque, si è mostrato in palla, ma per vincere servono i gol. E la media degli ultimi tre turni (0.33, ovvero uno misero in 270′) non basterà a mantenere la leadership in futuro. Il credito a disposizione è terminato.

Sogna il Palmeiras– Continua sulle ali dell’entusiasmo la rincorsa della formazione di Luxemburgo. Il gol di Diego Souza (il 6° stagionale), già matador del Cruzeiro sette giorni fa, corona un primo tempo perfetto, vissuto continuamente all’attacco. L’anima e mente dell’undici di Luxemburgo, quindi, si trasforma anche in uomo da gol pesanti. Più di così…Nella ripresa, però, c’è la riscossa del Vasco, che conferma la sua discontinuità anche all’interno di una singola partita. Incredibile la chanche gettata al vento da Leandro Amaral su assist perfetto di Edmundo. E, come vuole la più antica legge del calcio, ai gol sbagliati corrisponde puntualmente un gol subito. Il solito Alex Mineiro (16° sigillo) manda in archivio la sfida e fa impazzire di gioia il Palestra, che culla ora un sogno: tornare a riassaporare una vittoria che manca dalla mitica doppietta 1993-’94.

Scoppiettante Raposa– Torna a crederci il Cruzeiro. La partita col Figueirense è un continuo botta e risposta: il primo tempo si chiude con uno scoppiettante 2-2, ma ad inizio ripresa Diogo porta avanti i padroni di casa. La Raposa non si perde d’animo, Diogo e bomber Guilherme -già a bersaglio nella prima frazione, il suo personale score sale a 15- ribaltano il verdetto. Il 4-3 non cambierà più: gli uomini di Adilson Batista, dopo aver perso lo scontro diretto col Palmeiras, tornano a sperare.

Le altre– Nelle altre partite, sonoro tonfo del Santos al Serra Dourada, dove incassa quattro schiaffoni dal Goias. Brutto ko anche per la Flu che, perdendo in casa col Coritiba, scivola al penultimo posto. In chiave salvezza, successo fondamentale -e sorprendente- per il Portoguesa (3-1 al Botafogo) che compie un doppio balzo in avanti. Per chiudere, vittoria di misura del Flamengo sull’Ipatinga: hombre del partido Marcelinho Paraiba. I rubronegros rientrano dopo molte settimane d’assenza in zona Libertadores.

-clicca qui per vedere classifica brasileirao e risultati brasileirao

  • Pedro scrive:

    Il Vasco cambiò l’allenatore. Renato Gaúcho, che ha lavorato nel Fluminense, ha debuttato ieri. La squadra mostrò forza, voglia di vincere, cosa che non aveva prima.

    Penso che sia possibile salvarsi.

  • Lascia un commento

    Dì la tua su questo articolo

    You must be Autenticato come to post a comment.

    -->