23/11/2017

Napoli, vittoria amara. Il Benfica resta in vita

settembre 18, 2008 di  
Inserito in Calcio news, Europa League, Napoli

supergol07/copyright flickr.com

Primo gol partenopeo per ‘El Tanque’
supergol07/copyright flickr.com

NAPOLI – E’ agro-dolce il sapore di questa vittoria per un Napoli tornato alla ribalta europea dopo 14 anni. Il 3-2 inflitto al Benfica rimarrebbe nella storia se non fosse che tra due settimane in Portogallo tutto potrebbe sgretolarsi tra le mani. Gli azzurri, infatti, hanno sprecato un doppio vantaggio che avrebbe significato quasi certamente: qualificazione a un passo.

Rimpianti a parte è stato un bel Napoli. L’emozione di tornare in Europa, in coppa Uefa dopo così tanto tempo è subito svanita una volta scesi sul campo. La gara è vivace e al primo affondo i portoghesi passano in vantaggio con un colpo di testa da calcio d’angolo dell’ex interista Suazo. La reazione partenopea è immediata: Hamsik lascia partire un sinistro dal limite deviato, sui piedi di Vitale, da Luisao. Il terzino con un rasoterra trafigge Quim. Il Napoli ci crede e poco dopo segna il gol del 2-1: Lavezzi serve in area Hamsik che con un “destro sporco” inventa un assist involontario per Denis. Tap-in vincente dell’argentino e azzurri in vantaggio. Gli uomini di Reja potrebbero addirittura triplicare se Leo non salvasse sulla linea un tiro di Denis.
Nella ripresa in campo c’è solo il Napoli. I portoghesi si difendono in tutti i modi ma al 10′ devono arrendersi a un tiro-cross di Maggio deviato da Leo nella propria porta. Mentre sugli spalti si festeggia un risultato incredibile, il Benfica accorcia su calcio di punizione: Luisao, a centro area, approfitta di un rimpallo e infila Navarro. Un gol pesante soprattutto in vista del ritorno.

Il secondo tempo scorre lento verso la fine. A nessuna delle due squadra va più di rischiare. Il Benfica si accontenta di una sconfitta di misura che in Portogallo può essere ribaltata. Il Napoli, questo Napoli, paga caro la pochissima esperienza in campo europeo. Tra due settimane bisognerà dare tutto per poter portare a casa una qualificazione insperata al momento del sorteggio.

NAPOLI-BENFICA 3-2 (Primo tempo: 2-1)
MARCATORI: 16′ pt Suazo (B), 18′ pt Vitale (N), 20′ pt Denis, 10′ st Maggio (N), 15′ st Luisao (B)

NAPOLI (3-5-2): Navarro; Santacroce, Cannavaro, Contini; Maggio, Blasi (1’st Pazienza), Gargano, Hamsik (31’st Pià), Vitale; Denis (21’st Zalayeta), Lavezzi. (A disp.: Gianello, Rinaudo, Aronica, Montervino). All.: Reja.

BENFICA (4-4-2):Quim, Maxi Pereira, Luisao, Sidnei; Urreta (1’st Balboa), C. Martins (11’st Katsouranis), Yebda, Reyes; Di Maria (18’st Nuno Gomes), Suazo. (A disp.: Moreira, Amorim, Jorge Ribeiro, Vitor). All.: Quique Flores.

ARBITRO: Kuipers (Ola)
AMMONITI: Blasi (N), C.Martins (B), Contini (N).

NOTE: serata fresca, terreno in buone condizioni, spettatori 55.000. Angoli 5-5. Recupero: 1′; 2′.