19/08/2017

Del Piero illumina la Juve. Zenit trafitto 1-0

settembre 17, 2008 di  
Inserito in Champions League, Juventus

TORINO – Madames et Messieurs voilà Del Piero. Una magia disegnata alla perfezione dal capitano bianconero alla mezzora del secondo tempo regala alla Juventus il primo successo della ritrovata Champions League contro uno Zenit aggressivo e poco propenso a fare regali.

fabri91/copyright flickr.com

Lo Zenit s’inchina alla perla di Del Piero
ciao/copyright flickr.com

Nuova Champions, vecchia Juve. Ranieri, infatti, per il ritorno nell’Europa che conta si affida ai senatori, a coloro che con la Signora hanno subìto le piaghe del purgatorio. E allora spazio per l’occasione alla coppia Del Piero-Trezeguet con Nedved e Camoranesi sulle fasce di centrocampo. Dietro i centrali Chiellini e Legrottaglie davanti all’insostituibile Buffon.
Lo Zenit, dal canto suo, risponde con la miglior formazione possibile provando il trio Denison-Arshavin-Danny dietro all’unica punta Pogrebnyak.
Pronti via e gli uomini di Ranieri capiscono subito che la gara non sarà affatto una passeggiata. I russi sono subito aggressivi e pronti al raddoppio di marcatura. Capita così che dopo dieci minuti, mentre Danny si divora il più facile dei gol, Trezeguet latiti nella trequarti avversaria e Del Piero si faccia intimorire dalla rete costruitagli su misura dal tecnico Avocaat. Come se non bastasse alla mezzora Camoranesi, che da poco aveva colpito un palo, è costretto ad uscire per infortunio (contusione al piede sinistro, ndr).

Nella ripresa per i padroni di casa non va di certo meglio. Gli Zar di San Pietroburgo aggrediscono in ogni parte del campo mettendo in apprensione la difesa juventina: al 12′ ci vuole un attento Buffon a deviare in angolo una conclusione dalla sinistra di Sirl.
Man mano che il tempo passa la squadra di Advocaat cala di intensità e dalle palle inattive iniziano ad arrivare i maggiori pericoli per Malafeev che prima deve esaltarsi su un colpo di testa di Poulsen, poi deve arrendersi a un’invenzione di Del Piero.
Inutile l’assalto finale dello Zenit. Finisce 1-0 per la Juve che da oggi può sognare anche l’Europa.

JUVENTUS-ZENIT 1-0 (0-0)
MARCATORE: Del Piero al 30’ s.t.

JUVENTUS (4-4-2): Buffon 6.5; Grygera 6.5, Legrottaglie 7, Chiellini 6.5, Molinaro 6 (dal 12’ s.t. De Ceglie 6); Camoranesi 6.5 (dal 31’ p.t. Salihamidzic 5.5), Poulsen 6.5, Sissoko 6, Nedved 6; Trezeguet 5.5 (dal 42’ s.t. Amauri s.v.), Del Piero 7.5. (Manninger, Mellberg, Marchisio, Iaquinta). All. Ranieri 6.

ZENIT (4-2-3-1): Malafeev 5.5; Anyukov 6.5, Krizanac 6, Puygrenier 6, Sirl 6.5, Denisov 6, Tymoschuk 5.5, Zyrianov 5.5 (dal 35’ s.t. Dominguez 6), Arshavin 6, Pogrebnyak 5, Danny 6. (Contofalski, Hubocan, Kim, Radimov, Fayzulin, Ricksen). All. Advocaat 5.5.
ARBITRO: De Bleeckere (Ola) 6.
NOTE: spettatori 20.853 per un incasso di 641.925 euro. Ammoniti Pogrebnyak per proteste, Sirl e Salihamidzic per gioco scorretto. Recupero: 1’ p.t., 3’ s.t.

Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->