27/03/2017

Provinciali alla ribalta: Sassuolo scatenato, solito Albinoleffe ‘ammazzagrandi’

settembre 16, 2008 di  
Inserito in Serie B

Sassuolo sogna

Sassuolo sogna

La serie cadetta riserva sempre belle sorprese, e anche questa stagione non fa eccezione. Provinciali, o presunte tali, che fanno la voce grossa, big che cadono sonoramente. I recuperi della 2° giornata di serie B vedono la stella nascente del Sassuolo, confermatosi dopo i quattro schiaffoni al Grosseto, e quella ormai consueta dell’inesauribile Albinoleffe. A farne le spese il Pisa e, soprattutto, il Parma. Il Brescia, invece, delude anche contro il Treviso.

Sassuolo-Pisa 3-1. Non ha uno stadio proprio, è alla prima apparizione in B, ma è una finta cenerentola. Il progetto che c’è alle spalle dei neroverdi è ambizioso, e i risultati iniziano già a vedersi. Gente come Noselli, -gol segnato e rigore procurato in questa serata di festa-, Salvetti -penalty trasformato e assist all’ex virgiliano-, e Zampagna, non è certo da matricola senza pretese. Il Pisa smantellato, di fronte a tale ondata di entusiasmo e talento, rimane tramortito. La vittoria di rapina -e non è un eufemismo- di domenica scorsa è stato un fuoco di paglia. Ci sarà da soffrire.

Albinoleffe-Parma 1-0. A Bergamo, invece, sono ormai abituati a questo tipo di imprese. Gli anni passano, i giocatori anche, ma l’Albino continua a divertire e divertirsi. Si è divertita meno la corazzata Parma, spuntata davanti, castigata dall’ex Ruopolo e tornata in Emilia con le pive nel sacco. E così sono i serici ad agguantare la Salernitana in vetta con la porta ancora immacolata. Ducali rimandati.

Brescia-Treviso 0-0. Niente da fare. Il Brescia non ne vuole proprio sapere di vincere. Tre match, tre pari. L’incontro col Treviso è stato il festival delle occasioni fallite. Guardalben è parso l’orso del luna park, centrato costantemente dalle rondinelle. Soprattutto da Caracciolo, che ha fallito dagli undici metri la madre delle occasioni. Oltre al danno, la beffa, visto che l’Airone si è fatto cacciare nel finale per un fallo da codice penale su Scurto. Peggio di così…che il credito concesso a Cosmi stia per finire?