18/12/2017

Il River non sa più vincere, pari infuocato tra Boca e Independiente

santi cuervo copyright flickr.com
A.Gonzalez spedisce il San Lorenzo in vetta
santi cuervo/copyright flickr.com

Buenos Aires– Prosegue a tappe forzate il campionato d’Apertura argentino. Le 20 squadre in lizza, dopo il turno domenicale, scenderanno infatti in campo anche domani per la 6° giornata. Ma facciamo un passo indietro e vediamo quali spunti interessanti ha offerto il 5° turno.

River ancora frenato– E’ ufficiale: il River non sa più vincere. La formazione di Simeone prolunga a tre la serie di partite senza vittorie contro l’Arsenal de Sarandì. Villagra ha illuso gli ospiti, ma due calci piazzati di Casteglione e Yacuzzi li hanno riportati sulla terra. Bomber Falcao ha rimesso a posto le cose, firmando il giusto pari. Ma la vittoria non ne vuole proprio sapere d’arrivare.

Pari e patta– Pari anche nell’accesissimo big match di giornata tra Boca e Independiente. L’incontro è stato tiratissimo ma rovinato dall’arbitraggio di Lunati, reo di due espulsioni quanto meno affrettate (Montenegro da una parte e Rodriguez dall’altra) e di aver annullato un gol al Rojo Nunez. Nella ripresa è arrivato il botta e risposta PalacioGrandin che prolunga le serie positive delle due compagini (29 casalinghe senza ko per gli xeneizes e 15 da imbattuta per la formazione di Avellaneda) e lascia al primo posto il Boca con un match da recuperare.

San Lorenzo in vetta– L’undici di Ischia, in attesa del recupero, viene raggiunto in testa dal San Lorenzo. La doppietta su calcio da fermo del terzino specialista Adrian Gonzalez regala vittoria -sul Central- e primato al Ciclon. Se il River non sta bene, l’Estudiantes sta decisamente peggio. La sconfitta a ‘El fortin’ di Buenos Aires contro il Velez è la terza di questo disastroso inizio di stagione. Ko, per altro, che ha il sapore di beffa perchè giunto in piena zona Cesarini. Con 4 punti in 4 giornate, la panchina di Sensini traballa. Nelle altre sfide predomina il segno X, eccezion fatta per la rimonta del Gimnasia Jujuy nel duello di bassa classifica con l’Huracan. Il 4-3 per i padroni di casa lascia gli sconfitti all’ultimo posto in classifica.