23/08/2017

Palmeiras a caccia del Gremio

agencia estado/copyright flickr.com
Diego Souza lancia l’inseguimento al Gremio
agencia estado/copyright flickr.com

Palmeiras a -3– Attenzione, la 25° giornata potrebbe -il condizionale è sempre d’obbligo- essere ricordata a posteriori come il momento di svolta del Brasileirao. Due gli eventi concomitanti: la capolista Gremio perde l’imbattibilità casalinga contro una delle migliori squadre del girone di ritorno, il sorprendente Goias, e il Palmeiras vince il cronico mal di trasferta a Belo Horizonte scippando lo scettro di rivale ufficiale al Cruzeiro. Mescolate il tutto e otterrete una lotta scudetto più incerta. Il successo del Verdao -propiziato da un ‘golazo’ di Diego Souza-, infatti, vale doppio, poichè gli permette di scavalcare la Raposa e avvicinarsi ad appena 3 lunghezze dalla capolista. Capolista che, per altro, non è più il rullo compressore del girone d’andata. Solo 8, infatti, son i punti incamerati, già 2 le sconfitte patite (tante quante nell’intero girone d’andata). Non un ruolino da prima della classe, insomma. La rimonta è possibile, a patto che la formazione di Luxemburgo sia un pò più continua.

Occasione persa– Solo così si può definire il tonfo interno del Botafogo con l’Internacional: una vittoria avrebbe proiettato gli alvinegros in piena orbita scudetto, a -4. E invece niente, ancora una volta la formazione di Franco sciupa un’ottima chanche. L’ex Wolfsburg D’Alessandro, autore della doppietta decisiva, è stato l’hombre del partido. Va al San Paolo, invece, lo scontro diretto tra big deludenti con il Flamengo. Dagoberto e Hugo hanno castigato i rubronegros mantenendo accesa una fiammella di speranza in casa Tricolor. Anche se, va detto, l’obiettivo realistico del San Paolo è oramai la qualificazione alla prossima Libertadores, salvo un repentino cambio di marcia.

Vasco e Flu nei guai– Giornata di fuoco anche per i duelli di bassa classifica. L’Ipatinga vince un incontro rocambolesco con l’Atletico Mineiro abbandonando l’ultima scomodissima piazza e tornando a sperare nella salvezza. Il big match della zona rossa, invece, va al Santos del capocannoniere Kleber Pereira, implacabile anche contro il derelitto Fluminense. Infine, colpaccio importantissimo del Nautico in quel di Rio de Janeiro. Il club pernambucano manda ko il Vasco nei minuti finali infilando il quarto risultato utile consecutivo. Mini serie positiva a cui fa da contraltare quella negativa del Gigante da Colina, al terzo ko di fila. E l’ultimo l’ha fatto risprofondare nelle sabbie mobili della zona retrocessione assieme al Flu, all’Ipatinga e al Portoguesa. L’equilibrio, comunque, regna sovrano, ci sarà da lottare per tutti sino alla fine.