20/09/2017

Inter avanti con 2 autogol, Miccoli affonda la Roma

settembre 14, 2008 di  
Inserito in Inter, Palermo, Roma, Serie A

Miccoli affonda la Roma corrao/copyright flickr.com

Miccoli affonda la Roma
corrao/copyright flickr.com

Un risultato prevedibile ed uno che non t’aspetti. Gli anticipi della 2° giornata di serie A vedevano il confronto a distanza tra le due rivali delle ultime stagioni, Inter e Roma. Duello che ha visto uscire vincitrici i nerazzurri, seppur con una dose di buona sorte, ma soprattutto il Palermo, rivitalizzato dalla cura Ballardini.
I rosanero, infatti, paiono aver tratto beneficio dal cambio in panchina. Scossa temporanea o cura a lungo termine? Ai posteri l’ardua sentenza. Nel frattempo, però, il pubblico del Barbera rimane deliziato dalle magie di Miccoli, autore di una doppietta di pregevole fattura- destro a girare e tocco sotto- e dalle intuizioni di Simplicio, restituito finalmente al suo ruolo di playmaker. Così è maturata la rimonta su una Roma arrembante in avvio- ottima la trama Cicinho-Aquilani-Okaka conclusa dal primo sigillo in giallorosso di Baptista– ma sgonfiatasi molto presto. Complice sia la marea d’infortuni- ai tanti della vigilia si sono aggiunti Vucinic nel riscaldamento e De Rossi nel corso della 1° frazione- che le amnesie difensive di Cicinho sulla destra, senza togliere meriti alla verve rosanero. Ribaltato il risultato, i siciliani hanno controllato il match con autorità, chiudendolo con Cavani. Ottima la prima di Ballardini, dunque, mentre la formazione di Spalletti rimane con un misero punto in classifica.
Ben altro umore in casa Inter. Il rendez vous con l’Uomo Ragno si trasforma in una serata benaugurante e, soprattutto, nella prima vittoria stagionale. Successo in rimonta maturato grazie a due sfortunate autoreti etnee –Mascara e Terlizzi– ma piena di buoni spunti per Mourinho. L’ottimo debutto di Quaresma (dalla sua fatidica ‘trivela’ è nato il pari), la vivacità di Mancini nel finale, il recupero di Vieira e la tenuta mostrata nonostante l’uomo in meno. Insomma, lo Special One ha avuto ancora una volta ragione, è bastata un’Inter ‘normale’ per batter il Catania. E il portoghese può festeggiare il 99° risultato utile consecutivo nelle gare casalinghe.