23/09/2017

Brasileirao: pareggio nel Clássico di Rio

celso avila/copyright flickr.com

Kleberson in gol nel Fla-Flu celso avila/copyright flickr.com

Pari nel Fla-Flu-Non è una partita, è LA partita, quella che vale una stagione, specie in tempi di vacche magre come gli odierni, ma soprattutto quella che vale la faccia: è il Clássico, il derby (quello vero) della Cidade Maravilhosa. Insomma, è Flamengo-Fluminense, anzi il Fla-Flu, come dicono a Rio e dintorni. E il Fla-Flu di domenica scorsa è stato di quelli da ricordare. Alla vigilia stavano certamente meglio i rubronegri, settimi in classifica a 9 punti dalla capolista, ma con mezzo Brasile a spingerli verso l’impresa e la gloria, mentre i cugini tricolores sono in una di quelle stagioni in cui non ti viene proprio niente di buono, escluse le figuracce. Favorita la Flu, insomma, per il vecchio detto che vuole la squadra maggiormente in difficoltà favorita nei derby: e pronostici rispettati, quando all’ 11′ Dario Conca portava in vantaggio la Tricolor. Il Flamengo non si perdeva d’animo e riacciuffava il pari con Marcelinho Paraiba e con questo risultato le squadre andavano a riposo. A metà ripresa ancora la Fluminense in vantaggio con Mauricio. Il Flamengo accusava il colpo e i cugini controllavano il gioco e agivano in contropiede. Fino al 43′, quando Kleberson pareggiava di testa su assist di Sambueza. Emozioni fino alla fine, insomma ma pareggio che non serve proprio a nessuno; nemmeno per gli sfottò.

Gremio e Palmeiras provano la fuga- Torna alla vittoria la capolista Gremio, dopo aver acciuffato un punto nelle ultime due giornate: battuto 2-1 il Vasco. Succede tutto nel secondo tempo: apre Soares, chiude Marcel, nel mezzo l’illusorio pareggio del vascaino Alan Kardec. Se a Porto Alegre chiamano, a San Paolo rispondono, o meglio, a Curitiba, dove una doppietta di Diego Souza permette al Palmeiras di battere l’Atletico Paranaense a domicilio. Anche qui 2-1 il risultato: restano 5 i punti da recuperare per il Verdão.

Tanti pareggi e bomber a secco- Per il resto tanti i pareggi, come nella migliore tradizione del Brasileirão, alcuni dei quali dolorosi, come l’1-1 tra Cruzeiro e Coritiba: ora la Raposa è a -8 dal Gremio; o lo 0-0 tra São Paulo e Santos, in un altro derby che un tempo (neanche troppo lontano) decideva gli scudetti. Gli unici a smuovere la classifica (prime due a parte) sono il Goias (2-0 alla Figueirense), e lo Sport Recife (1-0 all’Internacional. Pochi i gol segnati (19), e nessuno dei bomber in lizza per il titolo marcatori a segno.