16/08/2017

Reds e Blues pari, Gunners arrembanti. Gli arabi comprano il City

settembre 1, 2008 di  
Inserito in Calciomercato news, Premier League

Van Persie rilancia l'Arsenal Phil Cole/Getty Images copyright flickr.com
Van Persie rilancia l’Arsenal
Phil Cole-Getty Images/copyright flickr.com

Dopo 3 giornate di Premier, nessuna squadra a punteggio pieno. Liverpool e Chelsea, infatti, pareggiano i rispettivi incontri, alle loro spalle premono una folta schiera di squadre: il redivivo Arsenal di Van Persie, il City, il West Ham e il Middlesbrough. Il Manchester, invece, dopo la sconfitta in Supercoppa, recupererà più avanti il match col Fulham.

Van Persie rilancia l’Arsenal– Dimenticare il ko con il Fulham. Era questo l’obiettivo dei Gunners alla vigilia dell’incontro con il Newcastle. Missione pienamente compiuta grazie ad un netto ed indiscutibile 3-0 propiziato dal rientrante Van Persie. L’oranje ha concretizzato la pressione locale trasformando il rigore del vantaggio e timbrando il raddoppio su assist di Ebouè. In mezzo tanti numeri ed una punizione insidiosissima sventata da Given. Dei Magpies non si è vista traccia, solo il numero uno irlandese si è fatto notare per alcune perle di bravura. Il tris di Denilson, arrivato dopo la splendida combinazione Adebayor-Nasri, legittima il dominio dei londinesi.

Il Tottenham prende anche Corluka eurocopa 2008/copyright flickr.com
Il Tottenham prende anche Corluka
eurocopa 2008/copyright flickr.com

Reds e Blues bloccati– Parità nel match clou di giornata. Lo spendaccione Tottenham -gli ultimi ed ennesimi colpi sono Pavlyuchenko (vedi: Tottenham, arriva Pavlyuchenko, se ne va Berbatov?“) e Corluka, ottimo terzino ex City pagato 13 milioni- stoppa il Chelsea a Stamford Bridge cogliendo il primo punto in 3 giornate. Merito di Bent, abile nel trafiggere Cech dopo il vantaggio Blue firmato Belletti. Huddlestone risponde a Lampard nella ripresa, ma l’ultima chanche è di Kalou. Pareggio ad occhiali per l’altra capolista. I Reds, privi di Gerrard, perdono anche Torres nel corso del match. La partita s’accende solo nella ripresa, quando tra Villans e Reds è un botta e risposta continuo. Il finale, però, è tutto dei padroni di casa. Laursen sfiora il colpaccio, Srktel rischia la frittata ma Carragher rimedia. Benitez, dunque, si salva e incamera con soddisfazione il punto. L’Aston Villa, invece, si gode la bella prestazione e l’acquisto, per 10 mln, dell’ex enfant prodige del Newcastle James Milner.

Arabi a Manchester– Il City rifila il secondo 3-0 di fila e cambia proprietà. Passano in secondo piano, infatti, sia il ritorno del figliol prodigo Wright Phillips impreziosito da doppietta che il colpo Zabaleta (prelevato dall’Espanyol per sostituire il partente Corluka), di fronte all’acquisizione del gruppo arabo Abug. Finisce, dunque, l’era del discusso patron thailandese Shinawatra, alle prese con problemi di giustizia nel suo paese, ed inizia quella dell’Abu Dhabi United Group for Development and Investment. I magnati degli Emirati Arabi hanno posto come obiettivo il raggiungimento del 4° posto. L’inizio è decisamente promettente.

-clicca qui per vedere risultati premier league e classifica premier league