18/12/2017

Valiani stende il Milan, Roma e Inter partenza al rallenty. Lazio ok

agosto 31, 2008 di  
Inserito in Calcio news, Serie A

ROMA – Serie A al via tra conferme, sorprese ed equilibrio. Un gran gol dalla distanza di Valiani affonda il Milan e permette al Bologna di sbancare San Siro. Vittorie casalinghe per Udinese (3-1 al Palermo), Atalanta (1-0 al Siena), Catania (1-0 al Genoa), Chievo (2-1 alla Reggina) e Torino (3-0 al Lecce). Partenza col freno a mano tirato anche per Inter (1-1 con la Sampdoria) e Roma (1-1 contro il Napoli). Chiude la prima giornata il posticipo Fiorentina – Juventus.

Di Natale lancia l'Udinese Paco Serinelli/copyright flickr.com

Di Natale lancia l’Udinese
Paco Serinelli/copyright flickr.com

UDINESE – PALERMO 3-1
Una doppietta di uno strepitoso Di Natale nel primo tempo e un gol di Inler nella ripresa, che risponde subito al provvisorio 2-1 di Bresciano, regalano all’Udinese i primi tre punti del campionato nell’anticipo del sabato pomeriggio.
I tifosi del Palermo avranno rimpianto tantissime volte l’assenza di Amauri mentre Cavani divorava letteralmente occasioni da gol a raffica.

I GOL – Bastano 9′ al numero 10 friulano per portare in vantaggio i suoi: Inler allarga sulla sinistra per il bomber azzurro che si accentra trovando col destro l’angolino giusto per battere Amelia.
Il raddoppio al 34′: lancio di D’Agostino per Di Natale che brucia la difesa rosanero in velocità e con un pallonetto infila Amelia per la seconda volta.
Nella ripresa i silciliani rispondono con Bresciano dopo una serie di rimpalli che permettono all’australiano di accorciare le marcature. Palla al centro e Inler ridimensiona il vantaggio con un colpo di testa da calcio d’angolo.

SAMPDORIA – INTER 1-1
Esordio al bacio per la Samp di Mazzarri capace di fermare sull’1-1 la nuova Inter di Mourinho. Parte bene la squadra nerazzurra con la solita ragnatela di passaggi-possesso palla, che hanno l’intento di stanare l’avversario. La Samp subisce il colpo e la rete di Ibrahimovic (33′) arriva a coronamento un’azione da antologia nata dal neo-acquisto Mancini.
Nella ripresa i blucerchiati entrano più agguerriti e dopo aver rischiato di subire il gol del K.O. trovano con Delvecchio, servito involontariamente da Maicon, la rete del pareggio. Pochi minuti più tardi Cassano fallisce clamorosamente il più classico dei contropiedi.

ATALANTA – SIENA 1-0
Buona la prima per Del Neri. La sua Atalanta ricomincia con una vittoria l’avventura in serie A. A farne le spese è un Siena in ritardo di condizione, rinunciatario e poco propenso a correre e sacrificarsi. Ai bergamaschi bastano 15′ per chiudere l’incontro: cross dal fondo destra di Pinto per la testa di Padoin che batte Curci.

CAGLIARI – LAZIO 1-4
Partenza col botto per la Lazio di Delio Rossi che travolge il Cagliari nel secondo tempo. I sardi si illudono col gol del ritrovato Larrivey, lesto a girare a rete un cross in area di Cossu. Nella ripresa un rigore trasformato da Zarate (17′ st) e l’automatica espulsione del cagliaritano Lopez permettono ai biancocelesti di pareggiare. Dieci minuti dopo il Cagliari affonda. Il pallonetto di Zarate prima, la rete a porta sguarnita di Foggia poi, e il “rigore in movimento” di Pandev nel finale, chiudono i giochi.

CATANIA – GENOA 1-0
Vittoria di misura anche per il Catania di un sempre più acclamato Walter Zenga. Gli etnei giocano meglio del Genoa e il tap-in a porta vuota di Mascara al 61′ arriva a coronamento di una pressione durata per tutto il primo tempo e parte del secondo.

CHIEVO – REGGINA 2-1
E’ dolce il ritorno in Serie A del Chievo Verona. Il 2-1 finale, però, non deve fare illudere i tifosi clivensi. I due rigori generosamente concessi dal Sig. Celi hanno infiammato una gara fino ad allora noiosa e inguardabile. Corradi prima, Marcolini dopo, sbloccano le marcature dagli undici metri. Nel finale è Italiano a regalare con un destro dal limite la vittoria ai gialloblu. Decisivo l’errore di Campagnolo impeccabile fino ad allora.

Valiani gela San Siro fdgdiabete.it

Valiani gela San Siro
fdgdiabete.it

MILAN – BOLOGNA 1-2
Doveva essere la festa del nuovo Milan stellare e alla fine ad esultare è stato il neo promosso Bologna. Al gol di Di Vaio (azione pregevole tutta di prima e diagonale imparabile per Abbiati), risponde il colpo di testa di Ambrosini su invenzione di Ronaldinho. Nella ripresa, mentre i rossoneri sciupano l’inverosimile, Valiani inventa un gol dalla distanza che riporta sulla terra il diavolo di Ancelotti e incorona il Bologna di Arrigoni.


ROMA – NAPOLI 1-1

La vittoria da dedicare al Presidente Sensi sembra non voler arrivare. All’Olimpico la Roma si vede solo nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo. Il gol di Aquilani è un fulmine a ciel sereno che spezza il ritmo statico della gara: De Rossi, con un lancio millimetrico, pesca in area Aquilani che, dimenticato da Cannavaro, batte Iezzo in uscita. Nella ripresa, i giallorossi in dieci (espulso Santacroce), si devono arrendere a una rovesciata di Hamsik.

TORINO -LECCE 3-0
Partenza da incorniciare per i granata che travolgono uno sfortunatissimo Lecce: un rigore regalato a Rosina prima e un gol di carambola dopo (quello di Zanetti), condannano i salentini già nel primo tempo. Nella ripresa l’atteso gol del neo-acquisto Bianchi con un comodo tap in di testa mette fine ai giochi.

Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->