27/03/2017

Napoli, cinquina e Uefa

agosto 29, 2008 di  
Inserito in Europa League, Napoli

Napoli- 5 gol, l’esordio di Lavezzi, e soprattutto il ritorno in coppa Uefa dopo 14 anni. E’ magica la notte del San Paolo che festeggia il grande ritorno in Uefa del Napoli. Tutto facile contro gli albanesi del Vllaznia, già strapazzato all’andata, in attesa di avversari più probanti.

Lavezzi-gol, Napoli riassapora l'Europa giggi84/copyright flickr.com

Lavezzi-gol, Napoli riassapora l'Europa giggi84/copyright flickr.com

Champions-2- Oggi a Montecarlo (ore 12) l’urna potrebbe riservare ostacoli impervi. Siviglia, Valencia, Ajax, Tottenham, Schalke, Galatasaray, Manchester City, Amburgo, Everton, Aston Villa, Rosenborg più le nostre Milan, Udinese e Samp: mai come quest’anno il piatto Uefa è tanto ricco. Una sorta di Champions-2, che è in fondo il progetto di Platini e compagnia bella. Il Napoli, fuori dalla lista delle teste di serie, rischia un accoppiamento da brividi. Nel frattempo, però, è giusto godersi questo dolcissimo ritorno. La sfida col Vllaznia è stata poco più di una sgambata, col punteggio che poteva assumere i connotati di una goleada. Ma i partenopei non hanno infierito, sciupando diverse occasioni. Grandi protagonisti della serata Rinaudo, che si fa perdonare il rosso di Atene (contro il Panionios) con una doppietta da vero bomber d’area di rigore; Montervino, un moto perpetuo sulla destra; Pià, il capocannoniere dell’estate azzurra, ancora a segno; e Lavezzi, naturalmente. L’esordio del Pocho è bagnato dal gol, e i primi sprazzi d’intesa con Denis lasciano ben sperare.

Sfuma Jodlowiec?– Il Napoli, dunque, chiude l’avventura europea estiva con un percorso netto fatto di 4 vittorie su 4, 10 gol fatti e 0 subiti. Gli ostacoli non erano certamenti insormontabili, ma la squadra di Reja è stata abile nel far emergere il proprio maggior tasso tecnico, mostrando una buona solidità difensiva. Ma adesso si fa sul serio. Anche per questo il d.s. Marino si sta muovendo per piazzare un ultimo colpo in entrata. Il mirino è puntato su un difensore: il polacco Jodlowiec era in dirittura d’arrivo, problemi personali hanno frenato la conclusione dell’affare.

Ecco il quadro completo delle partecipanti alla coppa Uefa 2008-09:

Teste di serie (in ordine di coefficiente Uefa): Milan, Siviglia, Valencia, Benfica, Schalke 04, CSKA Mosca, Tottenham Hotspur, Amburgo, Stoccarda, Ajax, Olympiakos, Deportivo, Everton, Club Brugge, Rapid Bucarest, Beşiktaş, Spartak Mosca, Paris Saint-Germain, Sparta Praga, Dinamo Bucarest, Heerenveen, Rosenborg, Udinese, Feyenoord, Braga, Levski Sofia, Austria Vienna, Slavia Praga, Manchester City, Galatasaray, Sampdoria, Hertha BSC, Partizan, Nancy, Aston Villa, Portsmouth, Racing Santander, Rennes, Copenhagen, Hapoel Tel Aviv.

Non teste di serie: Borussia Dortmund, Napoli, Brøndby, Litex Lovech, Vitória Guimarães, Dinamo Zagabria, Saint-Étienne, Zurigo, Wolfsburg, Wisła Cracovia, Vitória Setúbal, Marítimo, Standard Liegi, Twente, FC Mosca, Artmedia Bratislava, Unirea Urziceni, Vaslui, Timişoara, NEC, Brann, Baník Ostrava, Kayserispor, Motherwell, Metalist Kharkiv, Red Bull Salisburgo, Young Boys, Bellinzona, Cherno More, Nordsjælland, Borac Čačak, Kalmar, MŠK Žilina, Lech Poznań, Slaven Belupo, APOEL, Omonia, Honka, Kaunas, St. Patrick’s Athletic.