23/11/2017

Kuyt salva il Liverpool dall’incubo. Atletico a valanga, Bate e Anorthosis nella storia

agosto 28, 2008 di  
Inserito in Champions League

Kuyt salva i Reds David Rawcliffe/Propaganda/flickr.com

Kuyt salva i Reds
David Rawcliffe/Propaganda/flickr.com

Kuyt scaccia l’incubo– Si è completato ieri sera, con il ritorno del 3°turno preliminare, il quadro delle partecipanti alla Champions League 2008-09. Incredibile dictu, l’ultima ad aggiungersi al gruppo è una big del calcio europeo, il Liverpool delle due finali negli ultimi 4 anni. La formazione di Benitez, infatti, impiega 207 minuti (in 2 partite) per segnare un golletto allo Standard Liegi. Al 117′ della sfida di Anfield Road ci ha pensato il solito, sottovalutato Kuyt, a scacciare l’incubo rigori (ed eliminazione) con la deviazione vincente su cross di Babel. E pensare che poco prima Onyewu aveva sfiorato il montante facendo venire i brividi ai Reds, senza dimenticare il rigore fallito a Liegi. Passa dunque il Liverpool, ma quanta fatica.

La Juve ringrazia l’Atletico– Sorrisi dalla Spagna per la Juve. I bianconeri si sistemano nella 2° fascia del sorteggio grazie alla goleada inflitta dall’Atletico allo Schalke: quest’ultima, in caso di qualificazione, avrebbe relegato la banda Ranieri in 3° fascia. Hombre del partido il campione olimpico Aguero. El Kun porta in vantaggio i suoi al 19′, poi ha smazzato assist in serie ai compagni: a beneficiarne Forlan, Luis Garcia e Simao; quest’ultimo è stato atterrato in area procurandosi il penalty trasformato da Maxi Rodriguez. Lo 0-1 dell’andata è stato ribaltato e gli ambiziosi colchoneros possono festeggiare il ritorno in Champions dopo 11 anni d’assenza.

Ok Arsenal e ucraine– In scioltezza pure l’Arsenal. Il poker rifilato al Twente parla da sè. Nasri (ancora lui, che inizio di stagione!), Walcott, Gallas e Bendtner i marcatori. Italia, Inghilterra e Spagna proseguono quindi a ranghi completi. Anche l’Ucraina fa en plein. La Dinamo Kiev replica il 4-1 dell’andata sullo Spartak Mosca (Aliyev, Bangoura e doppietta di Milevsky), nessun problema pure per lo Shaktar Donetsk che liquida l’insidiosa Dinamo Zagabria con un netto 3-1 (Adriano, Brandao e Willian) dopo aver già vinto in casa. Bene il Marsiglia che, seppur a fatica, elimina il Brann. Niang porta avanti i francesi, Sigurdsson impatta ed espone i padroni di casa ad un’eventuale eliminazione (in Norvegia era finita 1-0 per l’OM). E’ ancora Niang, però, ad andare a segno e tranquillizzare il pubblico del Velodrome.

Bentornate Basilea e Aalborg– Non si vedevano da un pò. Tornano alla ribalta Champions dopo alcuni anni Aalborg e Basilea. I danesi, all’attivo un’unica partecipazione nel 1995-’96, si riaffacciano nell’Europa che conta grazie al doppio 2-0 sul Kaunas (il matador dei Rangers). La doppietta di Risgaard ha sigillato la qualificazione ipotecata in Lituania. I campioni svizzeri, invece, mancavano solo da 2 anni. Nel ritorno di Basilea, un gol di Derdiyok piega la resistenza del Vitoria Guimaraes. I portoghesi si erano illusi con il provvisorio 1-1 di Fajardo (all’andata 0-0), ma sono costretti ad accontentarsi dell’Uefa.

Galatasaray out– Medaglia a due facce per il calcio turco. Sorride il Fenerbahce, trascinato dall’eroe turco Senturk e dal carioca Alex. Inutile il gol di Tosic nell’ultimo quarto d’ora del Partizan: i serbi non riescono a replicare il 2-2 di Belgrado e trascinare il match all’overtime. Piange il Galatasaray. I grandi investimenti in sede di mercato non hanno salvato il club di Istanbul, castigato a Bucarest dal nazionale romeno Nicolita. Terza partecipazione consecutiva, quindi, per lo Steaua.

Impresa dell'Anorthosis kitieas/copyright flickr.com

Impresa dell’Anorthosis
kitieas/copyright flickr.com

Storiche prime volte– Infine, celebriamo la prima storica apparizione nella fase a gironi di una squadra cipriota e bielorussa. Il Bate Borisov e l’Anorthosis completano l’impresa dell’andata respingendo gli assalti di Levski Sofia e Olimpiacos. La vittoria nel preliminare è idealmente la loro coppa con le orecchie.

Ecco le partecipanti divise per fasce. Mina vagante Atletico Madrid in quarta fascia, da evitare francesi e Fenerbahce in terza.

1° fascia: Chelsea, Liverpool, Barcellona, Arsenal, Manchester Utd, Lione, INTER, Real Madrid.

2° fascia: Bayern, Psv Eindhoven, Villarreal, ROMA, Porto, Werder Brema, Sporting Lisbona, JUVENTUS.

3° fascia: Fenerbahçe, Marsiglia, Zenit San Pietroburgo, Steaua, Panathinaikos, Bordeaux, Celtic, Basilea.

4° fascia: Atletico Madrid, Shakhtar Donetsk, FIORENTINA, Dinamo Kiev, Cfr Cluj, Aalborg, Anorthosis, Bate Borisov.

Lascia un commento

Dì la tua su questo articolo

You must be Autenticato come to post a comment.

-->